facebook twitter rss

L’abbraccio dei sangiorgesi
al nuovo parroco don Osvaldo

PORTO SAN GIORGIO - Il benvenuto del sindaco Nicola Loira: "Una figura che non si limita alla sola parrocchia ma diventa un punto di riferimento per tutta la città. Mi auguro che in questo percorso che faremo insieme ci sia collaborazione nell'interesse di Porto San Giorgio
sabato 24 giugno 2017 - Ore 18:12
Print Friendly, PDF & Email

L’arcivescovo monsignor Luigi Conti e don Osvaldo Riccobelli

di Paolo Paoletti e Nunzia Eleuteri

Don Osvaldo Riccobelli è ufficialmente il nuovo parroco di San Giorgio. Quanto mai partecipata la cerimonia di accoglienza, svoltasi oggi pomeriggio nella chiesa simbolo della città, da parte della comunità parrocchiale, una delle più numerose del territorio dell’Arcidiocesi di Fermo. Una giornata speciale, quella di oggi per don Osvaldo, in quanto la data d’insediamento è coincisa con quella del suo cinquantesimo compleanno.  Tanti volti amici arrivati da Fermo e dalla sua ex parrocchia di Santa Lucia, dove don Osvaldo nel corso degli anni è diventato un punto di riferimento, rilanciando la partecipazione dei giovani alla vita dell’oratorio, alla messa della domenica e alla vita sociale di parrocchia. Alle celebrazioni di ingresso ha preso parte anche Sua Eccellenza monsignor Luigi Conti, arcivescovo di Fermo. Tanti anche i nuovi parrocchiani che hanno voluto accogliere con calore il sacerdote.

“Sabato 24 giugno è il mio  cinquantesimo compleanno e comincia il mio secondo tempo – spiega don Osvaldo –  una svolta importante. Ancora una volta cercherò di fare del mio meglio in questo nuovo incarico. Vorrei tanto stare vicino alle persone e vorrei che queste ultime mi sentano vicino. Un pastore esiste solo se c’è un popolo e spero di essere un pastore attento e disponibile. Per il resto ce la metterò tutta, di limiti ne ho tanti ma anche di buona volontà” e ancora: “

“Essere qui il giorno del mio cinquantesimo compleanno è un segno – ha esordito all’omelia don Osvaldo – Sapevo da tempo di questo mio nuovo incarico. All’inizio ho provato trepidazione ma piano piano essa si è trasformata in paura. Paura di non essere capace, paura del mio peccato. Poi il mio vescovo, monsignor Luigi Conti che ringrazio per essermi stato accanto, mi ha detto che il contrario delle Fede è la paura. E ho riflettuto tanto su questo perché la mia Fede è traballante. Non vi aspettate da me una lezione di saggezza ma un discorso di umiltà. Oggi sono qui e dico a me stesso davanti a voi: Osvaldo non avere paura! Non avere paura dell’età che avanza, il tempo ucciderà prima o poi il corpo ma non l’anima. Facciamoci coraggio fratelli e sorelle perché il Signore ascolta i miseri. Il Signore ascolta noi.”

Un applauso della gremita chiesa di San Giorgio Martire ha accompagnato queste parole a cui si sono susseguite quelle dell’Arcivescovo Conti che ha invitato don Osvaldo a professare il suo Credo davanti ai suoi nuovi parrocchiani.

Chiediamo al nuovo parroco quai saranno le sue priorità in questo nuovo incarico: ” Premesso che devo ancora prendere bene visione della situazione, so che la parrocchia di San Giorgio ha un ricreatorio e una priorità sarà proprio quella, l’incontro con i giovani e l’incontro con il Signore, unito a quello della comunità della domenica. Proprio le celebrazione domenicale sarà la seconda grande priorità che non è tra l’altro distante con quella dei giovani che si stanno allontanando. L’obiettivo e tenerli vicini e coinvolgerli nella vita della parrocchia”. Una sfida quest’ultima non facile, ma che don Osvaldo è già riuscito a vincere nelle sue precedenti esperienze di parroco a Fermo.

Gli auguri di buon lavoro arrivano anche dal sindaco Nicola Loira: “La comunità cittadina da il benvenuto al nuovo parroco di San Giorgio che, come già detto nel saluto a don Ermanno Michetti  è una figura che non si limita alla sola parrocchia ma diventa un punto di riferimento per tutta la città. Mi auguro che in questo percorso che faremo insieme ci sia collaborazione nell’interesse di Porto San Giorgio e gli auguro di calarsi nella realtà cittadina, in parte complessa ma anche molto vivace  e dinamica. Sono certo saprà essere punto di riferimento per tutti”.

Insediamento che ricade anche nel giorno della festività di San Giovanni Battista, patrono dell’Ordine di Malta. Giordano Torresi dell’Ordine di Malta spiega: “Come delegazione accompagneremo il nostro cappellano capo Mons. Osvaldo Riccobelli nell’ingresso ufficiale della nuova parrocchia. Lo accompagniamo perchè è un sacerdote che in questi anni ha dimostrato capacità, affetto verso i suoi precedenti parrocchiani e le comunità dove ha svolto servizio. L’augurio che gli facciamo è di un grande in bocca al lupo perchè anche a Porto San Giorgio possa veramente fare del bene. Lo sosterremo non solo con la preghiera ma con tutto il nostro impegno”.

Don Osvaldo Riccobelli

L’arcivescovo monsignor Luigi Conti con il sindaco Nicola Loira e Giordano Torresi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X