facebook twitter rss

Fine settimana esaltante
per le Bocce Sportive provinciali

BOCCE - A Civitanova Marche oro per il fermano Giampieri e argento per il monturanese Calvani. A Lucrezia argento per gli Under 12 del Montegranaro. I campioni italiani dell'Amandolese premiati dal sindaco Marinangeli alla presenza di importanti autorità della Federbocce e del CONI
martedì 27 giugno 2017 - Ore 16:05
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Finale di stagione positivo per i boccisti fermani protagonisti nel Memorial Vincenzo Gattafoni – Adalberto Moscetta, voltosi presso la Bocciofila Civitanovese.

Nella CATEGORIA B si è imposto Riccardo Scataglini (Adriatica Porto Recanati), che in finale ha superato Quinto Calvani (Sant’Andrea Monte Urano); terzo Marco Bolis (Porto Potenza Picena), quarto Sauro Catervi (Cingoli).

Nella CATEGORIA C successo di Quinto Giampieri (Fermana) grazie alla vittoria in finale su Andrea Giulianelli (Appignanese); terzo Avio Credini (Civitanovese – V. Gattafoni), quarto Pierino Pisauri (Morrovalle).

Nella CATEGORIE A vittoria sulle corsie di casa per Alvaro Montecassiano davanti a Paolo Campanari (Sambucheto), terza piazza per Fernando Rosati (Montegridolfo, Rimini), quarto posto per Federico Pesaresi (Fontespina Civitanova).

LUCREZIA – E’ un vero e proprio dominio quello dei giovani di Lucrezia al 21° Trofeo Metaurense, gara nazionale juniores organizzato dalla bocciofila di Colli al Metauro e diretta da Giovanni Emili. Lucrezia monopolizza la finale della categoria Under 18 (4° Trofeo Alessandro Antonelli), con Marco Principi che supera 12-5 Chiara Gasperini, precedendo sul podio Stefano Iachini (Torricella, Teramo).

L’en-plein della bocciofila Lucrezia è completato dalla vittoria di Nicola Sorcinelli nella categoria Under 15 (4° Trofeo Zenobi), che in finale supera 12-7 Vittorio Marcaccio (Sangiustese); al terzo posto si classifica Lorenzo Lucarelli (Lucrezia), quarto Christian Martella (Pinetese, Teramo).

Nella prova ESORDIENTI riservata agli Under 12 ad esultare sono i ragazzi della Metaurense 3 (Davide, Nicola ed Edoardo) grazie ai 327 punti raccolti nelle prove di accosto, raffa, alternativo e navetta, 12 in più rispetto alla squadra di MONTEGRANARO (Francesco, Sofia e Matteo) e 71 in più rispetto alla Metaurense 2 (Benedetta, Giorgia e Stefano). In gara anche le squadre delle bocciofile Durantina, Fossombrone, Lucrezia, Spazio Stelle Monsampolo e Tolentino.

LA AMANDOLESE TRICOLORE PREMIATA DAL SINDACO MARINANGELI

La bocciofila Amandolese è stata premiata dal sindaco di Amandola, Adolfo Marinangeli per lo storico titolo italiano di Terza categoria conquistato a Roma lo scorso 21 maggio. Un riconoscimento ancor più speciale per la società del presidente Daniele Cappelletti, simbolo della voglia di ricominciare dopo il dramma del terremoto e orgoglio di un’intera Comunità.

Nella sala del Consiglio Comunale presenti gli artefici del trionfo capitolino (il tecnico Antonio Burocchi e gli atleti Giorgio Antognozzi, Giuliano Annesi, Massimo Giacomozzi, Massimo Gravucci, Francesco Mercuri e Nello Viozzi) e il delegato del Coni di Fermo, Vincenzo Garino. Riuscitissima anche la festa organizzata per celebrare il primo titolo tricolore del club, alla quale hanno presenziato il presidente della Fib Ascoli Piceno, Giacomo Strovegli, il consigliere federale Gregorio Gregori e, in segno di amicizia, una delegazione della bocciofila Sacra Famiglia di Osimo.

Tiziano Vesprini

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X