facebook twitter rss

Lavandaso porta a Monte Vidon Combatte profumi e sapori dei produttori locali

EVENTI - Appuntamento domenica alle ore 16 con la sesta edizione di "Lavandaso", la festa della lavanda
Print Friendly, PDF & Email

Domenica 2 luglio, a partire dalle ore 16, torna il consueto appuntamento con la “Lavandaso, festa della lavanda della Valdaso”, evento giunto alla sua sesta edizione.

Quest’anno la manifestazione si svolgerà dentro le mura antiche del borgo storico di Monte Vidon Combatte. Un’ottima occasione per gli amanti dei profumi e dei sapori dei nostri piccoli-grandi produttori locali non solo di trovare prodotti che non troverebbero mai nei centri commerciali o nei grandi supermercati, ma di conoscere un’altra perla dell’entroterra del Fermano: Monte Vidon Combatte.

L’evento è organizzato dal Comune e dalla Pro Loco, in collaborazione con le associazioni che da sei anni ripropongono Lavandaso con lo scopo di valorizzare il territorio. Insieme con l’Associazione di Tutela e Valorizzazione della Valdaso ci saranno l’Associazione Sibilla Arte, Il Laboratorio Piceno della Dieta Mediterranea, Il Midland ICC sez. Marche, l’Agritur-Aso, l’Associazione Luoghi Comuni e la CEA Marina di Porto San Giorgio.

Il tema guida di questa edizione è “Rivitalizzare i piccoli borghi”, non solo perché essi svolgono un’opera di presidio e cura del territorio, ma anche perché sono portatori insostituibili di cultura, saperi e tradizioni, e sono i luoghi più adatti per far risorgere l’idea stessa di “comunità”.

Molto ricco il programma, come sempre. La festa si aprirà alle ore 16 con il “Mercato naturale del borgo”, animato da produttori di lavanda e altre tipicità locali, artigiani di qualità ed esperti di Wellness che proporranno diversi laboratori.

Seguirà una mostra di foto artistiche dedicate ai borghi da parte dell’Associazione di Sibilla Arte, cui seguirà un’estemporanea di pittura guidata da Raffaele Ciccaleni e Mirella Ruggieri.

Nella piazzetta del borgo si svolgeranno due momenti di conversazione: Adolfo Leoni ci racconterà l’esperienza del magico borgo di Cerretto, nel Comune di Montegiorgio; a seguire un dibattito con i cittadini su come rivitalizzare i piccoli borghi del Piceno. Un’occasione per esporre la propria idea lasciando anche un documento scritto con la speranza che si possa ricavare spunti e suggerimenti utili per gli amministratori da parte dei cittadini; un momento, insomma, di democrazia partecipativa.

Una serie di laboratori renderà sicuramente interessante la manifestazione: distillazione della lavanda, come costruire sacchetti creativi con i fiori di lavanda, come riutilizzare i materiali di riciclo, e poi laboratori di ceramica, di musica polistrumentale come il Tai Chi Chiuan e tante altre suggestioni.

La proposta gastronomica è affidata a ristoratori locali che prepareranno cibi utilizzando gli ingredienti degli espositori.

Per concludere alle 21,30 il maestro Dante Milozzi presenterà per il concerto “A lume di candele e profumo di lavanda”, Le Quattro Stagioni di Vivaldi, con l’orchestra “Sinfonietta Gigli” con il primo violino Rika Masaki. Il concerto sarà preceduto dalla prima esecuzione assoluta di un brano musicale di L. Pelagallo con il tenore Carlo Assogna, dalle note storiche di Claudio Giovalé e dalla lettura poetica di Adriana Capponi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti