fbpx
facebook twitter rss

Balestrieri sull’erosione:”Il Pd in Regione non sta mantenendo le promesse”

PORTO SANT'ELPIDIO - Balestrieri alla regione:  "Gli operatori e tutti noi aspettiamo prima di  buttare altri soldi inutilmente che vi preoccupiate di redigere uno studio di fattibilità o un progetto preliminare"
lunedì 3 Luglio 2017 - Ore 16:52
Print Friendly, PDF & Email

Andrea Balestrieri

“Dopo la tanta demagogia fatta da Franchellucci, Giacinti e Cesetti alla fine la lettera del sindaco al governatore Ceriscioli dimostra che avevamo ragione. Una lettera che dimostra a chiare lettere che tutto ciò che si è fatto fino ad oggi e i soldi investiti sono state azioni puramente fallimentari penalizzando sia gli operatori balneari, i residenti in quel tratto della città e tutti i cittadini che si sono accollati un mutuo di 1 milione di euro che pagheremo in 30 anni e che ad oggi non ha prodotto assolutamente nulla; anzi, sono evidenti i segni del fenomeno erosivo che ha portato alla creazione di una discontinuità tra il mare e la spiaggia con un dislivello significativo. E’ un segnale che, unito a quelli degli anni passati, preoccupa per l’ormai continuo arretramento della linea di costa che si continua a registrare anche nel periodo estivo”. Così Andrea Balestrieri, capogruppo Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale, torna sulla questione erosione e dei fondi della Regione Marche.

“Il sindaco – spiega Balestrieri –  invece di far finta di elogiare ciò che Ceriscioli ha fatto per la nostra costa ha fatto (ovviamente solo promesse) dimostra in cuor suo che proprio il Pd in Regione non sta mantenendo le promesse a lui fatte più volte. Oltre ai finti appelli bisogna agire in maniera sinergica e portare sul tavolo dell’ osservatorio nazionale che si occupa di erosione costiera questo scempio che la nostra città sta vivendo; le nostre attività sono interdette dal passaggio delle persone per mancanza di spiaggia e questo inevitabilmente si ripercuoterà in termini economici sul mercato turistico nazionale ed internazionale. Oggi, a causa dell’erosione della fascia costiera, gran parte della spiaggia elpidiense è sparita. Porto Sant’ Elpidio non può permettersi questo “lusso” ! I progetti e i percorsi diretti alla riqualificazione della città che devono necessariamente tener conto di alcune emergenze, deve avere al primo posto quello dell’ erosione costiera. Avevano ragione tanti amministratori, candidati sindaci nel 2013 e cittadini quando sostenevano che tutto ciò si poteva evitare posizionando le scogliere emerse ma con studi ben precisi, ma voi avete preferito fare le cose tanto. Gli operatori e tutti noi aspettiamo prima di  buttare altri soldi inutilmente che vi preoccupiate di redigere uno studio di fattibilità o un progetto preliminare che ci dica, con cognizione di causa, se è possibile intervenire contro l’erosione costiera e se l’ unica soluzione comunicata delle scogliere emerse possa portare beneficio; in tutto ciò il Ministero dell’ Ambiente va coinvolto. Un mea culpa  a chi fino ad oggi ha solo strumentalizzato ed attaccato perché’ politicamente opposto a voi penso sia giusto che lo facciate; è ora che la Regione Marche consideri che l’ erosione costiera è un problema che se non affrontato nell’ immediato porterà inevitabilmente a cancellare un pezzo della nostra città”.

Balestrieri conclude: “Caro Sindaco, so che dare la colpa a Spacca fa comodo ma ti ricordo che fino alla fine del suo mandare il Governatore lo avete sempre elogiato anche perché era legato al Pd e vorrei ricordarti che proprio il tuo amico Paolo Petrini è stato anche Assessore e Vicepresidente con Spacca e nulla ha fatto per la nostra città in tema di erosione costiera”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X