fbpx
facebook twitter rss

Approvata la revisione di Bilancio,
dibattito in aula tra pineta e eventi

PORTO SANT'ELPIDIO - L'assessore Monica Leoni: "Abbiamo operato nella compensazione di alcuni capitoli. In alcune parti abbiamo avuto maggiori entrate in altre minori spese, così da poter operare”
sabato 8 Luglio 2017 - Ore 13:15
Print Friendly, PDF & Email

 

di Maikol Di Stefano

E’ stata approvata con 11 voti a favore e 6 contrari la variazione di bilancio di previsione, 2017 -2019 questa mattina durante il consiglio comunale elpidiense. “Parliamo di una variazione molto snella, si tratta della prima e che poi procederemo a tornare in consiglio comunale con un’altra variazione dopo l’assestamento. – spiega l’assessore al bilancio Monica Leoni – Abbiamo operato nella compensazione di alcuni capitoli. In alcune parti abbiamo avuto maggiori entrate in altre minori spese, così da poter operare”.

Una posizione quella dell’assessore, che non ha trovato pieno accordo dai consiglieri d’opposizione.    “Una variazione di bilancio che serve a togliere soldi da una parte, per andare poi, a rimetterla da un’altra. Operazioni che servono a volte, ma che ci permettono di fare un’analisi su quest’amministrazione. Qualcuno parla di maggiori entrate, rispetto alle minori spese, in realtà dal prospetto così non sembra. – attacca il consigliere M5S, Marco Fioschini – Basta prendere la parte corrente, dove si nota subito che per il 2017 sono 52.000 euro di entrate, mentre abbiamo spese per 140.000. Quindi la realtà è che le spese aumentano sempre, mentre le entrate scarseggiano. Non andando a dimenticare le rinegoziazione dei mutui, che porta a 340.000 di debiti fuori bilancio. La realtà finale è che il comune ha un bilancio debole. Noi siamo deboli su tutto”.

Polemiche che hanno poi alzato il tiro, andando a toccare la tematica dei 49.000 euro che l’amministrazione comunale ha spostato dalla manutenzione della Pineta, per reinvestirli nel rifacimento del manto stradale sul lungomare sud. Un’operazione che in molti hanno visto coincidere, con il meeting nazionale di ciclismo giovanile, ma che la maggioranza ha subito rigettato: “Erano anni che si doveva operare su quelle vie, – spiega il consigliere Giuseppe Summa – aldilà del meeting o meno, quell’intervento andava fatto”.

Una risposta che però non ha soddisfatto la minoranza. “Questo spostamento di fondi è stato fatto con un atto di giunta urgente, che lo stesso ingegnere Alessandrini rispondendo ad una mia interrogazione ha riferito essere avvenuto dopo un sopralluogo sulle strade interne, inglobate sul percorso del meeting stesso. – attacca il capogruppo di Fratelli d’Italia, Andrea BalestrieriLa mia domanda è: se questo evento era già programmato, perché non si sono cercati fondi altrove che dal fondo per la manutenzione della pineta? I soldi spostati sono di tutti e oltre alle vie del meeting, si poteva fare una mappatura della città ed intervenire anche su altre zone critiche della città. Nessuno critica l’evento, ma i tempismi errati dell’amministrazione”. Un attacco frontale, rigettato ancora una volta indietro. “L’asfalto con l’evento non c’entra niente. Andava fatto comunque, il meeting al massimo può essere considerato come un’opportunità. – risponde ancora Summa – Sono sicuro che il sindaco, quei soldi prelevati lì, andrà nuovamente a versarli per la manutenzione della Pineta. Sulla manifestazione ciclistica, non si può dire niente, l’evento è stato grandioso”.

Intervento al quale si è unito anche il sindaco Nazareno Franchellucci. “Se viene fatto un intervento, non è perché fino ad un mese prima chi doveva lavorare sull’evento dormiva. La cosa più rilevante, sul cambio del sistema di bilancio è stato il fatto che prima il bilancio di previsione, andavamo a spendere quelle stesse somme, oggi con gli oneri di urbanizzazione è estremamente vincolato a quelli che sono gli incassi o quantomeno alla certezza che essi arrivano. – prosegue il primo cittadino – Qual è l’attività e il lavoro massacrante di chi gestisce la città? Prima di tutto cercare di capire le priorità e mettere al suo interno i canali di finanziamento, ecco quindi perché questa variazione di bilancio. Il canale di finanziamento certo che avevamo, alla previsione di bilancio era quello che riguardava la pineta. Dove sono stati già spesi e lavorati 9.000.000 euro. Ora certo che gli asfalti rientrano nei progetti dell’amministrazione, in una città dove 40.000 euro non bastano per riasfaltare, perché serverebbero 400.000 euro per asfaltare le strade cittadine. Ora senza ombra di dubbio, il lungomare faleria è stato un intervento necessario, la rotonda dell’uscita dell’A14 a breve sarà interessata dall’asfaltatura e un altro intervento è stato necessario nella zona della Marchesa. Ora in tutto questo è ovvio che un intervento simile venga fatto a ridosso di un evento che porta 8.000.000 persone in città. Tornando alla pineta invece, ci sono ancora 32.000 euro di fondo che a settembre saranno investiti nella manutenzione della stessa”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X