fbpx
facebook twitter rss

I lavori “in soggettiva” di Cesarini popolano l’interno del Tomav a Moresco (FOTO)

MORESCO - La sezione "Il reale è sempre al suo posto" contiene immagini di natura paesaggistica dove la presenza dell'artista è scomparsa ma che puntualizzano la frattura tra ciò che è e ciò che appare
lunedì 10 Luglio 2017 - Ore 08:12
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Aperta da ieri presso lo spazio espositivo Tomav Tomav – Torre di Moresco Centro Arti Visive la mostra personale dell’artista Maurizio Cesarini dal titolo “In soggettiva – dagli esordi ai suoi lavori più recenti”. Presenti il sindaco Massimiliano Splendiani e il vicesindaco e assessore alla Cultura, Lorena Cionfrini, oltre al sindaco della vicina Lapedona, Giuseppe Taffetani. A presentarla è stato il professor Gabriele Perretta curatore dell’esposizione.
Maurizio Cesarini è nato nel 1957 a Senigallia e la mostra “In soggettiva” è patrocinata dal Comune di Moresco, assessorato alla Cultura, sarà aperta fino al 10 settembre venerdì dalle 18 alle 20, sabato dalle 18 alle 20 e dalle 21 alle 23, domenica dalle 10 alle 12 e dalle 18.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X