facebook twitter rss

Isola pedonale, Paris:
“Sì al transito dei mezzi
con contrassegno invalidi”

PORTO SAN GIORGIO - Il comandante della polizia municipale: "Ma anche per le auto con contrassegno invalidi la sosta, nell'isola pedonale, resta vietata dalle 19 alle 6"
Print Friendly, PDF & Email

I cartelli sul lungomare con il contrassegno disabili nuovamente scoperto

 

“Permesso il transito ai veicoli con esposto il contrassegno disabili durante la fascia oraria dell’isola pedonale lungo viale Gramsci, la sosta resta vietata a tutti i mezzi di trasporto”.

Il comandante della Polizia municipale Giovanni Paris focalizza l’attenzione sulle disposizioni alla viabilità per il periodo estivo, invariate rispetto al passato.
“A partire dalle ore 19, sul tratto centrale del lungomare, anche coloro che hanno il contrassegno invalidi dovranno lasciare liberi gli spazi di sosta in quanto vige il divieto con rimozione forzata. La normativa consente alle autorità competenti che emettono i provvedimenti in materia di circolazione di dare delle deroghe, salvo casi di grave intralcio. Il transito, per i mezzi sopra indicati, è dunque consentito anche per l’isola pedonale del centro cittadino, in maniera tale da favorire la mobilità”.

Il comandante Giovanni Paris

Il comandante ricorda che “l’amministrazione comunale ha introdotto ulteriori facilitazioni: ha scelto l’esenzione del pagamento negli spazi blu per i mezzi con contrassegno invalidi. E’ una scelta specifica, non scontata come può apparire se confrontata con altre città, che allarga di molto l’offerta”. La nota del Comune arriva a poche ore dalla denuncia di Luigi Fioravanti che ha puntato l’indice contro gli adesivi comparsi a coprire il simbolo dei disabili (leggi l’articolo), e ora rimossi. Dunque quegli adesivi sarebbero da ricondurre a un disguido sulla segnaletica che, però, non è passato inosservato. 

‘Auto con disabili: niente più pedonale, è uno scandalo’ Fioravanti promette battaglia


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti