fbpx
facebook twitter rss

Con la Notte Rosa parte la rivoluzione del commercio, Loira e Marcattili “Esercenti determinanti per la città”

PORTO SAN GORGIO - Teresa Scriboni: "Per il quinto anno consecutivo abbiamo raccolto l’invito dell’amministrazione comunale per realizzare la Notte Rosa Revolution perché crediamo  che sia l’evento commerciale più importante per Porto San Giorgio"
giovedì 13 Luglio 2017 - Ore 13:20
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Paoletti

Torna l’appuntamento con la Notte Rosa Revolution, l’evento dell’estate sangiorgese firmato Confcommercio e con il supporto dell’amministrazione comunale. Un gioco di squadra che vede il prima linea Confcommercio Marche Centrali.

“Per il quinto anno consecutivo abbiamo raccolto l’invito dell’amministrazione comunale per realizzare la Notte Rosa Revolution – ha esordito Teresa Scriboni –  perché crediamo  che sia l’evento commerciale più importante per Porto San Giorgio. Tantissimi gli spettacoli musicali, danzanti, sportivi e naturalmente enogastronomici. La città sta rispondendo con molto entusiasmo, dai negozi in sede fissa ai pubblici esercizi, agli stabilimenti balneari che per l’occasione stanno realizzando un menù speciale”.

Gli eventi cardine di una serata che coinvolgerà tutta la città, da nord a sud, saranno lo spettacolo in piazza Matteotti, quello in piazzetta Silenzi e il tango che invaderà Rione Castello con Casteltango. “Per l’occasione abbiamo voluto puntare anche sui social – spiega la Scriboni – con un video che auspico venga condiviso il più possibile”

Un coinvolgimento completo della città, come sottolineato dal sindaco Nicola Loira che parla di una nova politica commerciale 2.0 per Porto San Giorgio: “Mi auguro si riesca a costruire una nuova politica commerciale. Che si possa cercare di  trovare il modo affinché le dinamiche possano cambiare. L’amministrazione farà la sua parte creando nuove opportunità, ci sono tutti i presupposti. Mi auguro che attraverso il dialogo e una concertazione fitta e capillare si possano invertire anche certe dinamiche”. 

Rinforza il concetto il neo assessore Giampiero Marcattili: “Voglio impostare il lavoro con il dialogo. Da ex commerciante conosco le difficoltà di un esercizio pubblico. In questo momento storico in Italia chi fa commercio è un eroe. Sono cambiate le dinamiche, con l’avvento dei nuovi centri commerciali e dell’online che hanno messo in crisi le dimaniche consolidate negli anni. Ci vuole coraggio ed energia nell’essere in proprio e affrontare le tante  difficoltà: pagare i conti, offrire un buon servizio e garantire gli stipendi. Per la Notte Rosa i commercianti sono chiamati a rispondere con tutto l’estustiasmo possibile perché la città ha bisogno di loro e della loro risposta. Qualunqe evento si proponga, se non è corrisposto dal tessuto commerciale, rischia di essere une vento a metà. E’ determinante la diposnibilità della città”.

L’assessore al Turismo e Cultura  Elisabetta Baldassarri ha aggiunto: “ Siamo arrivati in corsa e con tempi ridottissimi per l’organzzazione degli eventi. Nonostante questo grazie al lavoro degli uffici per l’aspetto logistico ed organizzativo abbiamo cercato di garantire nei vari luoghi della città eventi grazie anche alla programmazione già fatta dalla Confcommercio. Obiettivo garantire la presenza di turisti e cittadini. Gli eventi turistici non possono prescindere dall’aspetto culturale ed l’evento di piazza Matteotti per la Notte Rosa ne sarà la prova”.

Non mancheranno ovviamente i saldi e gli sconti da dopo la mezzanotte. Le attività commerciali stanno rispondendo bene,

Alessandro Plescia socio dello studio Sinple che ha curato l’aspetto social di questa edizione 2017: “Sono felice di aver realizzato questo video promo per la notte rosa insieme a Mateusz Siniakiewicz . Una spinta in più a livello social, nei canali di comunicazione più moderni. Felice di aver potuto dare una mano per rilanciare ulteriormente questa manifestazione”

Gianluca Vecchi presidente Ataf ha aggiunto: “Un grazie all’ammistrazione che nonostante i tempi tencici ridottissimi ha sostenuto questa manifestazione. Turisticamente è importante avere un’immagine di questo tipo. Una risposta all’esigenza quotidiana dei turisti di avere qualcosa da fare e vedere durante le ore serali. Oltre al ringraziamento ritengo che, per far bene, occorre la collaborazione di tutti e in questa sede siamo andati verso questo intento”.

Infine il sindaco Loira è tornato sul caso che si è creato nei giorni scorsi che vede la Notte Rosa sovrapporsi con Fermo. Primo cittadino che è stato quanto ma cristallino a riguardo: “ Quanto accaduto non è dovuto ad una nostra mancanza e superficialità. La Notte Rosa era stata annunciata per sabato 29 luglio già in sede di Tipicità, ovvero  i primi di marzo. Poi il comune di Fermo ha programmato un’altra importante manifestazione, facendo un calendario che prescindeva dalla inizitive già comunciate dall’amminsitrazione di Porto San Giorgio. Non potendo spostare, c’è stato un dialogo franco con l’assessore Trasatti. Da qui sono nati intendimenti e accordi presi per il futuro, anche tramite l’assessore Baldassarri. Non solo perché questo non si ripeta più, ma affinché  questo territorio possa offrire in maniera coordinata iniziative sinergiche per divenire competitivi  ad altri contesti territoriali della nostra regione”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X