facebook twitter rss

Fermana, dal Cesena arrivano
i ”Primavera” Gasperi e Akammadu

SERIE C - Doppio ingaggio in prestito dalla cadetteria romagnola per i canarini, che nella giornata odierna si sono aggiudicati le prestazioni di Franklyn Akammadu e Matteo Gasperi. Con gli ultimi due arrivi sono 20 i giocatori nella rosa di mister Destro
Print Friendly, PDF & Email

Akammadu pubblica sul profilo di un noto social mentre firma

FERMO – Franklyn Akammadu, attaccante classe 1998, nato a Padova ma di origini nigeriane, 180 cm per 85 kg di peso, ha totalizzato nella scorsa stagione uno straordinario score di 22 presenze e 17 reti con la maglia della Primavera, prima dell’esordio in Serie B lo scorso maggio nell’ultima gara casalinga con il Verona.

“Sono davvero contento di essere arrivato in una società importante e seria, che mi ha fortemente voluto e ha creduto in me come la Fermana – le sue prime parole in gialloblù, dopo la firma su contratto al Bruno Recchioni –. Sono consapevole che per me sarà un anno molto importante, il primo tra i grandi e i professionisti. Un’occasione che vorrei cogliere al meglio, cercando di onorare al massimo questi colori e dare il massimo per la mia nuova maglia”.

Matteo Gasperi

Matteo Gasperi, jolly di centrocampo classe 1997, nato a Forlì, 184 cm per 78 Kg, proviene anche lui dalla Primavera dei cavallucci marini, con la quale milita da diversi anni, allenandosi stabilmente in ottica Prima Squadra.

Anche per il mediano si rotto il ghiaccio con un gettone in Serie B, arrivato contro la Virtus Entella in casa.

“Fermo è una grande piazza, con una tifoseria che mi ha già impressionato per quanto ho già avuto modo di vedere da foto e video, una società dalla serietà comprovata e che sono sicuro mi farà trovare un grande entusiasmo – ha dichiarato Gasperi, che arriverà domani a Fermo per le visite mediche –. Anche io sono molto carico e non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura. Darò il massimo per ripagare la fiducia e vivere una stagione positiva sia a livello personale che come squadra”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti