facebook twitter rss

Fermana, nuova maglia e neo
acquisto per la stagione professionistica

SERIE C - Alla sala Rollina del teatro dell’Aquila quest’oggi la presentazione ufficiale della divisa da professionisti prima della partenza per il ritiro. Andreatini fa il nome di Gennari come nuovo canarino
Print Friendly, PDF & Email

Andreatini, Vitturini, Scarfini, Conti e Simoni durante la presentazione

FERMO – Alla vigilia del ritiro aquilano ecco salire il sipario sulla maglia che i canarini indosseranno per il nobile palcoscenico del professionismo.  Prima delle parole dei protagonisti, viene così subito soddisfatta l’enorme curiosità gravitante attorno alla divisa con la quale la squadra di Flavio Destro disputerà il campionato di Serie C.

Le nuove divise della Fermana  (fronte)

Prima Maglia ( indossata dal capitano Comotto): maglietta gialla, così come il calzino, e pantaloncino blu.

Seconda maglia (indossata da Franchini): maglietta blu royal con pantaloncino giallo.

Terza maglia (indossata da Giampà): maglietta bianca con profili blu, pantaloncini bianchi.

Le nuove divise della Fermana (retro)

Quarta maglia (indossata da Ispas): la maglietta a righe gialloblù, già nota nel campionato di serie D, che tanto bene ha portato alla Fermana

Maglia dei portieri: Rossa per Valentini, verde per Polimanti; per terza opzione c’è l’eventuale maglia gialla.

Gli sponsor sulla maglietta: in evidenza sul petto “XL Extralight” , marchio brevettato di materiale superleggero prodotto da Finproject del patron Maurizio Vecchiola; sul retro, sotto al numero, il logo “Vega”, icona dello stile italiano nella produzione di componentistica e sistemi elettronici per ascensori; sulla manica “Consulchimica”, laboratorio di analisi della famiglia Simoni; dietro al colletto, appena sopra al nome del singolo calciatore, vi è una scritta di esortazione in dialetto fermano in omaggio al sostegno derivante dal calore cittadino, compare infatti l’inno di incoraggiamento “Daje Fermà”.

Scattate le foto di rito, prende la parola l’assessore allo sport Alberto Maria Scarfini, che fa notare sulla maglia del portiere Valentini la presenza del logo della Lega Pro, a dimostrazione che il sogno tanto agognato da 11 anni a questa parte si è finalmente avverato.

Il presidente Umberto Simoni, con il suo inconfondibile ed entusiastico ottimismo, sente che si sta costruendo una squadra forte, che lascerà il segno anche nel professionismo, grazie ovviamente ad un allenatore capace nonché ad un organico dall’ottimo potenziale: “Il mio obiettivo di quest’anno è arrivare tra le prime 10. So che è ambizioso dirlo ma i ragazzi sono concentrati e si impegneranno verso questa società seria, quindi ci sono le basi per raggiungerlo”. Aggiunge infine i doverosi ringraziamenti alla curva Duomo, all’associazione Solo Fermana e all’amministrazione comunale per il loro supporto.

Paolo Vitturini di Vega in mezzo ai giocatori

Anche il direttore generale Fabio Massimo Conti non può fare a meno di esprimere riconoscenza verso il sindaco Paolo Calcinaro, la famiglia Simoni e il main sponsor Finproject di Maurizio Vecchiola, introducendo altresì l’ulteriore neo-finanziatore Paolo Vitturini , già presente con il suo marchio Vega nella cartellonistica allo stadio.

Quest’ultimo espone la passione ed il piacere che lo hanno spinto ad affacciarsi all’affascinante mondo del calcio, che ora funge da anello di congiunzione tra la sua fermanità e la sua professionalità.

Il direttore dell’area tecnica Massimo Andreatini coglie l’occasione per allentare l’attesa verso nuovi arrivi e quindi annuncia l’ultimo acquisto: si tratta di Mattia Gennari, classe 1991, difensore proveniente dalla Vis Pesaro, con esperienza già in Lega Pro di tre stagioni.

L’ulitma parola spetta al capitano Marco Comotto che sottolinea l’aria di crescente “entusiasmo che si respira tra i canarini, ai quali questo ritiro servirà per conoscersi ed amalgamarsi in vista dell’emozionante esperienza che ci aspetta”.

Silvia Remoli 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti