fbpx
facebook twitter rss

Jazz al Castello, arriva la musica del Sara Jane quartet

PORTO SAN GIORGIO - Il Sara Jane Quartet è un quartetto che riecheggia di blues, di tradizione. Un omaggio allo standard nella sua accezione più ancestrale, passionale e tradizionale
martedì 18 Luglio 2017 - Ore 12:09
Print Friendly, PDF & Email

 

Sesta edizione per la rassegna “Jazz al Castello”, sostenuta dall’Assessorato alla Cultura. Giovedì 20 luglio, in corso Castel San Giorgio, è in programma il secondo appuntamento con il Sara Jane Quartet (ore 21.30, ingresso gratuito).
“La rassegna è ormai un punto di riferimento dell’estate sangiorgese – spiega il direttore artistico Michele Sperandio – ha fatto registrare, anno dopo anno, presenze importanti sia dal punto di vista degli artisti coinvolti che da quello del successo di pubblico, sempre numeroso e interessato. Il programma 2017 vede la presentazione di molti progetti originali e produzioni discografiche di gli artisti provenienti da tutta Italia, spesso contaminati da collaborazioni con musicisti anche stranieri, che regalano alla rassegna un ampio respiro di note ed emozioni”.

Il Sara Jane Quartet è un quartetto che riecheggia di blues, di tradizione. Un omaggio allo standard nella sua accezione più ancestrale, passionale e tradizionale. Sara Jane, cantante anglo sammarinese, ha studiato Canto jazz presso il Conservatorio Rossini di Pesaro, sotto la guida dei M° G. Gualandi e B. Tommaso, laureandosi con lode. E’ laureata con lode in arrangiamento e direzione per orchestra Jazz presso il Conservatorio Rossini di Pesaro. Ha studiato con Martina Grossi, Alessandra Alberti, Maurizio Rolli, Stefania Tallini. Ha frequentato seminari di artisti di fama internazionale, come Jay Clayton, Cinzia Spata, Diana Torto, Maria Pia De Vito, Guinga, Bob Stoloff, Leon Lhoest, Furio di Castri. Nel 2012 si classifica al secondo posto al Festival delle arti di Bologna e vince il Premio della Critica col duo Vocale “Saffron” al San Marino Jazz Festival. Si è esibita all’interno d’importanti Festival e rassegne teatrali, quali l’Artusi Jazz Festival 2016 assieme alla Roost Big Band e Fabrizio Bosso, diretta da Roberto Rossi. Rispettivamente nel 2015 e nel 2016 interpreta l’Opera delle Filastrocche di Gianni Rodari e la favola musicale Ali Babà e i 40 Ladroni, entrambe dirette dal M° Noris Borgogelli, con l’orchestra sinfonica della Repubblica di San Marino. Si è esibita su palchi celebri quali il Teatro Rossini di Pesaro, il Teatro Titano di San Marino, il Charity Caffè e l’Alexander Platz di Roma, lo Smeraldo di Milano. E’ laureata con lode in Logopedia, con un master in Vocologia artistica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X