facebook twitter rss

Archeologia e musica per il Capitello d’Oro, in partnership con Castrocaro

MONTE RINALDO - L'area archeologica La Cuma, sarà aperta in veste notturna dalle 21 per visite guidate al santuario ellenistico romano e ai reperti rinvenuti nella campagna di scavo
Print Friendly, PDF & Email

Com’è consuetudine torna sabato a Monte Rinaldo uno degli appuntamenti storici dell’estate: il “Capitello d’oro” Festival canoro per bambini e ragazzi, giunto quest’anno alla XXIII edizione, si svolgerà sabato 22 luglio a partire dalle ore 21 in Via Roma a Monte Rinaldo.
Organizzato sin dalla prima edizione del 1995 dalla Pro Loco Cuma e dal Comune di Monte Rinaldo con l’obiettivo di dare spazio alle nuove voci in campo musicale, coinvolge bambini e ragazzi dai 6 ai 18 anni. Far crescere giovani talenti e avvicinarli al mondo della musica in maniera sana sono gli obiettivi a cui gli organizzatori hanno sempre lavorato e a cui lavorano costantemente. Il Festival è strutturato su tre categorie: Dorica (6-9 anni), Ionica (10-14 anni) e Corinzia (15-18 anni); i 18 partecipanti, 4 ragazzi e 14 ragazze, età media 11 anni e provenienti dalle province di Fermo e Macerata, si esibiranno alla presenza di una giuria di qualità che, al termine della serata, proclamerà i primi tre classificati per ogni categoria. Ricco anche il programma degli spettacoli che vedrà salire sul palco del Capitello numerosi ospiti: da Emanuela Reviezzo che è “on-air” sulle principali radio con il singolo “Non si dimentica” a Christian Bartolacci, affermato artista della scena Rock and Heavy, fino alla giovanissima Victoria Pompei, reduce dalla vittoria al Capitello 2016; spazio anche agli strumentisti, con la suggestiva esibizione di Kevin Paolo Cardinali all’Arpa, ed al ballo, grazie alla collaborazione con l’Associazione “Planet Dance 2000” che presenterà un ricco programma di esibizioni. La XXIII edizione del Festival, si presenta con una grande novità e cioè quella della partnership col Concorso Nazionale Vocine Nuove di Castrocaro. Grazie a questa collaborazione, i vincitori delle categorie Dorica e Ionica prenderanno parte di diritto ad una Masterclass con il cantautore Povia che potrebbe essere trampolino di lancio per il prestigioso Festival di Castrocaro.

“Oltre a rappresentare un’interessante opportunità per i partecipanti al Capitello, questa partnership è il giusto riconoscimento dopo anni di duro lavoro – spiegano gli organizzatori – un’occasione per far conoscere il nostro Festival ed il nostro territorio anche al di fuori della Regione Marche”.
Per una sera quindi il centro storico di Monte Rinaldo diventerà culla di giovani talenti musicali che si contenderanno a colpi di voce e note il primo premio dell’ambito Festival canoro. Nel corso della manifestazione l’Area Archeologica La Cuma, gioiello storico del territorio fermano, sarà aperta con orario 21 – 24 per una straordinaria visita guidata, con la possibilità di ammirare l’importante tempio ellenistico romano ed i reperti rinvenuti in località Cuma di Monte Rinaldo in una veste notturna piena di suggestività. La manifestazione deve il suo nome proprio ai capitelli rinvenuti nell’area archeologica. La serata, organizzata dalla Pro Loco Cuma e dal Comune di Monte Rinaldo in collaborazione con RS project, è realizzata grazie al sostegno del Consiglio Regionale delle Marche, Rete Museale dei Sibillini, Unpli Marche, Unpli Ascoli-Fermo e l’Associazione Marca Fermana.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X