fbpx
facebook twitter rss

Manifesti di mostre d’arte di Fausto Paci:
esposizione a Rivafiorita
dal 23 luglio al 6 agosto

PORTO SAN GIORGIO - Il sindaco Loira: "La collezione di Fausto Paci è un cardine assoluto nel suo ambito e rappresenta per la città e la Regione un patrimonio di prim’ordine"
giovedì 20 Luglio 2017 - Ore 16:50
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Nicola Loira con Fausto Paci

Domenica pomeriggio 23 luglio, alle 18, sarà inaugurata a Rivafiorita la 27esima edizione dell’Esposizione internazionale di manifesti di mostre d’arte, curata dal collezionista Fausto Paci.
L’ex sindaco sangiorgese, in carica dal ’66 al ’69, proporrà una selezione dei circa 6.000 pezzi che ha collezionato negli anni e opere inedite: provengono, oltre che dall’Italia, da Austria, Svizzera, Germania, Belgio, Danimarca, Olanda, Francia, Svezia, Stati Uniti e Thailandia. La mostra rimarrà aperta al pubblico dal 23 luglio al 6 agosto, dalle ore 17 alle 20 (info. per visite fuori orario al numero di tel. 0734.678218). Ha il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura.
Il sindaco Nicola Loira ritiene che la mostra di Paci sia un evento senza eguali di spessore internazionale che arricchisce Porto San Giorgio da oltre un quarto di secolo. “Siamo orgogliosi di presentare alla città ed ai turisti la 27esima edizione delll’Esposizione Internazionale dei Manifesti delle mostre d’arte – afferma il primo cittadino –  le opere sono raccolte in nuovi contenitori e sistemate all’interno dei suggestivi spazi di Riva Fiorita: la collezione di Fausto Paci è un cardine assoluto nel suo ambito e rappresenta per la città e la Regione un patrimonio di prim’ordine. Per il noto collezionista tutto ebbe inizio con grande semplicità: dai suoi viaggi ed incontri culturali ai migliaia di contatti avuti, dalla giovinezza ai nostri giorni. Il suo patrimonio è offerto alla visione con la consueta grande generosità. La scelta metodologica ha il sapore di una sfida visiva, con l’arte che abbraccia la comunicazione. Il connubio è meraviglioso. Il messaggio pubblicitario si è trasformato in opera d’arte e, soprattutto, in elemento di comunicazione tra artista e pubblico, avvicinato alla conoscenza di un ambito spesso avvertito come difficilmente comprensibile.
L’ammnistrazione comunale ed il Liceo artistico “Licini”, consapevoli dell’assoluta valenza della collezione e dell’attrattività turistica, stanno lavorando per allestire una mostra permanente nei locali comunali del cortile Bazzani, sul lungomare Gramsci”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X