fbpx
facebook twitter rss

La Malloni può contare su
un nuovo play, Alberto Navarini

SERIE B - Prelevato dal direttore sportivo Pallotti dal Legnano Basket, il neo biancoazzurro è un classe '96 di 185 centimetri
venerdì 21 Luglio 2017 - Ore 03:22
Print Friendly, PDF & Email

Il nuovo acquisto della Malloni, Alberto Navarini

PORTO SANT’ELPIDIO – La Malloni ha il suo playmaker. 185 cm, classe 1996 in uscita dal Legnano Basket, Navarini è un nuovo biancoazzurro. Giocatore proveniente dalla A2 dove ha disputato una stagione tra alti e bassi causa problemi alla schiena che ora hanno finalmente lasciato spazio alla tanta voglia di mettersi in mostra.

“Posso dire finalmente di stare bene e non vedo l’ora di cominciare la nuova avventura a Porto Sant’Elpidio – esordisce così il neo play della Malloni -. Approdo in una piazza che mastica basket e che è stata per molti ragazzi un trampolino di lancio, questo è il posto ideale per lavorare bene perché c’è competenza e tanta passione grazie ad un pubblico straordinario. Sarà davvero affascinante, per quanto mi riguarda, misurarsi con una realtà che non conosco ma per la quale sono pronto a dare il meglio di me”.

Navarini è un play ordinato, classico ragionatore che non disdegna anche iniziative personali, è dotato di un buon tiro che fa di lui un giocatore completo e di sicuro avvenire. Prima esperienza tra i senior a Legnano in Serie B nella stagione 2013/14, dove a soli 18 anni calca il parquet con una media di 17 minuti per gara realizzando quasi 6 punti. Nella stagione successiva ancora minuti important,i sempre a Legnano, ma in A2 così come nella stagione 2015/16 dove viene impiegato quasi 15 minuti per allacciata di scarpe. Chiude l’ultima stagione con 23 gare disputate ancora in A2 in maglia Legnano Basket con oltre 10 minuti di media sul parquet e quasi 3 punti per gara.

“E’ il giocatore che serve a noi – il commento del direttore sportivo Pallotti –, cercavamo un profilo come quello di Alberto e siamo felici di averlo portato a Porto Sant’Elpidio. Puntiamo molto sulla voglia di rivalsa di un ragazzo che viene da una stagione un po’ difficile ma che ha sempre calcato parquet di Serie A, ora che i guai fisici sono soltanto un lontano ricordo siamo sicuri che possa darci una grande mano. Per lui questa deve essere una tappa fondamentale per rilanciarsi, avrà le chiavi di una squadra equilibrata, un giusto mix tra gioventù ed esperienza”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X