facebook twitter rss

Samuele, Michele e un sogno chiamato Coppa Praia tra sabbia, sole e amici

PORTO SAN GIORGIO - I due teenager hanno organizzato un torneo di beach soccer, raccolto le adesioni, disegnato il cartellone, deciso le date e comprato le coppe serigrafate
Print Friendly, PDF & Email

A chi pensa che i ragazzi di oggi siamo solo nativi digitali schiavi dei loro smartphone, forse è il caso di raccontare una storia di ordinaria manifestazione sportiva autogestita.

Una domenica primaverile, due teen sangiorgesi, Samuele e Michele, pregustando l’estate e le vacanze alle porte, decidono di organizzare un torneo di beach soccer tra amici: la “Coppa Praia”. La location non può che essere quella del loro chalet, “Praia do Sol”.

Insieme hanno creato un gruppo WhatsApp, raccolto le adesioni, disegnato il cartellone, deciso le date e comprato le coppe serigrafate: una cosa seria, insomma.

I due ragazzi decidono di non giocare ma di arbitrare, una scelta non facile ma “questo lavoro qualcuno lo deve pur fare”.

L’euforia che porta con sé un evento sportivo ha coinvolto molti coetanei a giocare o semplicemente a tifare, nonché diversi genitori e i gestori della Praia do Sol che hanno deciso di offrire un giro pizza alle due squadre finaliste.

Una 3 giorni passata a giocare e discutere, organizzare, studiare strategie, condividere ma soprattutto a vivere la loro adolescenza tra sabbia, sole e salsedine.

Michele e Samuele, forti della loro passione, si augurano che questa sia la prima di una lunga serie di edizioni e già pensano ad un evento invernale per stare di nuovo tutti insieme e “socializzare”. Senza smartphone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti