facebook twitter rss

Tra la Sibilla e la Priora, Daniele Silvestri sbanca RisorgiMarche

MONTEFORTINO - Una vera e propria invasione sul prato di Rubbiano per il festival di Neri Marcorè, presenti anche i richiedenti asilo dei progetti Sprar di Servigliano e Falerone
Print Friendly, PDF & Email

 

Se avessero potuto parlare, il monte Sibilla e il monte Priora, secondo una ragazza di Isola San Biagio, dopo il concerto di Daniele Silvestri per RisorgiMarche avrebbero probabilmente detto: “Aoh, ultimamente stimo sempre da sole…non passa mai nisciu’ ma si visto quanta jente?! De do sarra’ scappata tutta quella??… Dice che ce l’ha mannata unu che se chiama Neri, boh… Cumunque ce simo divertite proprio tanto!! Speriamo che ce rvengunu n’atra vota!!”.

Un pensiero simpatico, che è stato regalato alla nostra redazione dopo un evento che ha visto mettersi in cammino quasi 7.000 persone. Sul prato della frazione di Rubbiano, infatti, il festival ideato da Neri Marcorè è riuscito a regalare a migliaia di spettatori momenti indelebili. Lo stesso Marcorè ha ringraziato tutti, a partire da chi collabora alla realizzazione di RisorgiMarche, oltre ad un Daniele Silvestri capace di trascinare il pubblico in un viaggio nei suoi brani più intensi e conosciuti, insieme alla sua straordinaria band.

Emozionato il sindaco Domenica Ciaffaroni, che sin dalle prime ore si è mosso nell’area per aiutare la macchina organizzativa. Tra il pubblico anche una delegazione di richiedenti asilo dei progetti Sprar di Servigliano e Falerone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti