facebook twitter rss

Blitz di carabinieri e Municipale
all’ex stazione ferroviaria:
sorpreso un uomo nello stabile

PORTO SAN GIORGIO - I carabinieri e la polizia municipale hanno sorpreso all'interno dell'ex stazione ferroviaria di via della Resistenza un uomo di origini marocchine a cui è stato chiesto di lasciare lo stabile. I controlli proseguiranno nelle prossime ore
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

Che luoghi desolati come l’ex stazione ferroviaria, l’ex Silos o l’ex lavanderia Cossiri siano da tempi in cima alla lista delle “dimore notturne” per senzatetto e tipi poco raccomandabili si sa. E le segnalazioni dei residenti per movimenti strani e losche presenze nella notte non mancano. Le ultime nelle scorse ore. Così questa mattina i carabinieri e la polizia municipale hanno deciso di entrare in azione. Obiettivo: l’ex stazione ferroviaria in via della Resistenza. Situazione chiara per le forze dell’ordine. Con una recinzione divelta, finestre in frantumi e una porta forzata era quantomeno prervedibile trovare qualcuno all’interno. E così è stato. I militari dell’Arma e la Municipale, infatti, accompagnati dal rappresentante della Cosmo, società proprietaria dell’immobile, Mario Marchionni, hanno sorpreso all’interno un uomo di origini marocchine. A quel punto gli hanno intimato di lasciare la struttura. E l’uomo non ha opposto resistenza. Domani carabinieri e Municipale torneranno, con ogni probabilità, la presenza di quell’uomo o di altre persone nello stabile. Intanto la proprietà, sollecitata da carabinieri e Municipale, si è messa subito all’opera per riparare la recinzione e cercare, in qualche modo, di evitare l’accesso nella struttura. Ma i controlli non si limitano solo all’ex Silos. Le divise stanno monitorando anche le altre strutture come ex Silos, a poche centinaia di metri a sud dell’ex stazione, o l’ex lavanderia Cossiri, all’ingresso sud della città. “Nell’ex stazione ferroviaria – fa sapere Marchionni – abbiamo trovato un marocchino e gli è stato chiesto di andarsene. C’era un’apertura. Ora la chiuderemo sperando che nessuno torni al suo interno. L’ex stazione è uno stabile di proprietà privata (della Cosmo stessa) attualmente in vendita. E’ destinato a servizi e ristorazione. L’ex Silos, invece, è in parte comunale (e l’ente sta da tempo cercando di venderlo, senza riuscirci). Abbiamo ripulito l’ex Cossiri (struttura, in termini di riqualificazione, rimasta al palo a seguito delle vicende giudiziarie che hanno coinvolto la Cosmo che, di fatto, hanno stoppato il progetto di riqualificazione dell’area dell’amministrazione Loira). Al momento non vi sono presenze al suo interno. Andiamo avanti in attesa di tempi migliori”.

I carabinieri e la polizia municipale, questa mattina, all’ex stazione ferroviaria

L’ex stazione ferroviaria in via della Resistenza

L’ex Silos

L’ex lavanderia Cossiri


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti