facebook twitter rss

Dalle maratone alla rapina sventata,
Amedeo Maisto premiato in Comune

SERVIGLIANO - Insieme a Maurizio Milani si trovò a dicembre nel bel mezzo di un episodio criminoso consumato presso l'ufficio postale. Senza pensarci troppo, i due immobilizzarono il rapinatore, armato di pistola vera. Ieri sera il riconoscimento istituzionale
Print Friendly, PDF & Email

SERVIGLIANO – Serata di riconoscimenti quella vissuta ieri sera in Municipio. Tra i diversi riconoscimenti sociali riconosciuto dal sindaco Marco Rotoni e dalla sua giunta, ecco l’encomio tributato ad Amedeo Maisto.

Fisioterapista di origini campana ma da anni residente nel Fermano, Maisto è noto anche alle cronache sportive per la lunga carriera di maratoneta tutt’ora in piedi. Da lustri infatti l’atleta solca il confine nazionale ed europeo partecipando a gare e meeting di prestigio.

Nell’occasione in esame, però, il corridore si è contraddistinto per coraggio e sangue freddo. Torniamo allo scorso dicembre. Maisto si recò presso il locale ufficio postale dove, all’improvviso, piombò un rapinatore. Insieme alla prontezza di riflessi del signor Maurizio Milani, tributato alla stessa stregua ieri sera a livello istituzionale, Maisto piombò addosso al malintenzionato, immobilizzandolo, che al momento del gesto impugnava una pistola, risultata  vera e carica con tanto di colpo partito, e fortunatamente finito solo contro il muro dell’edificio.

Al termine della cerimonia di riconoscimento, l’interessato ha dichiarato quanto segue: “Sono grato dell’encomio ricevuto da parte del sindaco e di tutta la giunta comunale di Servigliano a riguardo della rapina a mano armata in cui sono stato coinvolto a dicembre scorso. In quei frangenti mi è parso istintivo fare qualcosa per risolvere la situazione nel migliore dei modi, una situazione che, considerato tutto, poteva benissimo degenerare in qualcosa di molto peggio”.

Paolo Gaudenzi

 

Fotogallery

Amedeo Maisto mostra soddisfatto l’encomio ricevuto

Il testo della pergamena

Il momento della premiazione da parte di Stefano Pompozzi

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti