facebook twitter rss

Vitturini: “Quel commento
è scandaloso,
Di Virgilio si dimetta”

PORTO SAN GIORGIO - La consigliera di opposizione: "Strumentalizzare un femminicidio con parallelismi tra italiani e stranieri è inaccettabile, soprattutto da un consigliere comunale"
Print Friendly, PDF & Email

Maria Lina Vitturini

“Non è accettabile da nessuno un commento del genere, una strumentalizzazione politica su un terribile fatto di cronaca, men che meno da una persona che riveste un ruolo istituzionale come quello di consigliere comunale. E ci fa anche il segretario di partito. Andrea Di Virgilio dovrebbe dimettersi immediatamente da consigliere, e anche da segretario del Pd”. Il consigliere di opposizione Maria Lina Vitturini è un fiume in piena. Per lei la pietra dello scandalo è un post che il consigliere dem Di Virgilio ha pubblicato sul suo profilo Facebook commentando una notizia riportata dal quotidiano La Stampa: un 34enne italiano che, dopo aver strangolato la fidanzata, si è costituto alla polizia. Il commento di Di Virgilio? “Le ‘risorse’ di casa nostra”. “Che becera strumentalizzazione di una tragedia, dell’ennesimo femminicidio. Ma come gli è venuto in mente? – l’affondo della Vitturini – Nessun rispetto nemmeno per i familiari della vittima. E fa oltretutto dei parallelismi tra i reati commessi da italiani e quelli da extracomunitari. Tutti siamo consapevoli che nel nostro paese ci siano tanti criminali italiani. Ma a questi si aggiungono quelli stranieri. Questo è un dato di fatto, negarlo è da incoscienti e miopi. Stesso dicasi per il problema dell’immigrazione fuori controllo con un Pd che non ha il coraggio di riconoscerlo. E tutto questo, con una giovane vita tragicamente spezzata, cosa c’entra? Chiedo che Di Virgilio si dimetta dal doppio ruolo che riveste e che il sindaco Loira prenda le distanze da quel post e si scusi pubblicamente con i cittadini per quanto scritto dal suo segretario di partito. E ora capisco perché Di Virgilio non ha detto nulla sulle quote rosa, silenzio assoluto, nonostante abbia tre consigliere Pd in maggioranza. E siamo dinanzi a una legge dello Stato, una legge volta dal suo Pd. Ma il suo Partito, a livello regionale, cosa fa? Tutti in ordine sparso con due pesi e due misure di Comune in Comune”.

 

Il commento Di Virgilio condannato da Maria Lina Vitturini


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti