facebook twitter rss

“Hypnos”, Donatella Fogante
espone nella sala Imperatori

PORTO SAN GIORGIO - L’inaugurazione nella sala Imperatori avrà luogo sabato 5 agosto alle ore 21,30. La mostra sarà aperta al pubblico dal 5 all’11 agosto tutte le sere dalle ore 21,30 alla mezzanotte
Print Friendly, PDF & Email

“Dopo le installazioni proposte dagli artisti dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, che nel marzo scorso hanno aperto con successo la rassegna estiva della Sala Imperatori, un’altra raffinata installazione – fanno sapere dal Comune – sarà collocata al centro dello spazio espositivo di via Oberdan.
“Hypnos”, il fanciullo dal capo alato è la raffigurazione del mito greco in dialogo con elementi dell’estetica orientale. Donatella Fogante compie così un’operazione straordinaria – dice il curatore Diego Paride Della Valle – cucendo insieme linguaggi formali diversi si allontana dall’iconografia tradizionale: di fatto Hypnos, pur mantenendo l’intimo contatto con la morte non è rappresentato insieme al suo gemello Thanatos ma baciato da una geometrica pioggia floreale e melodie induiste. Sogno e realtà, vita e morte, natura ed artificio si compenetrano e dialogano grazie ad un armonioso contrasto di materiali, per generare quella bellezza che spesso l’arte contemporanea sembra eludere”.
Docente presso il Centro sperimentale Poliarte di Ancona, Donatella Fogante ha conseguito diversi premi e riconoscimenti durante tutta la sua carriera (Premio Arte Mondadori, Premio Scultura Novara) iniziata presso l’ Accademia di Belle Arti di Macerata, città dove da sempre vive e lavora. Questo ultimo lavoro riconferma infatti la sua attitudine alla capacità di sintesi estetico-concettuale che la portano ad essere un elemento di spicco nel mare magno dell’arte contemporanea.
L’inaugurazione nella sala Imperatori avrà luogo sabato 5 agosto alle ore 21,30.
La mostra sarà aperta al pubblico dal 5 all’11 agosto tutte le sere dalle ore 21,30 alle 24.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti