facebook twitter rss

Morese: “Basta con i teatrini,
Cossiri emblema di quello
che una maggioranza non deve essere”

PORTO SAN GIORGIO - Il leader di Rinnovamento Cittadino: "Qualcuno di più autorevole di lui si smarchi dai suoi toni tronfi e denigratori. Irridendo le opposizioni si finisce per deridere quel 47% di cittadini che non hanno scelto il sindaco Loira e che a dispetto della quantità meritano un rispetto assoluto. Cossiri dimostra l’arroganza dei capi e non l’autorevolezza di chi ha vinto"
Print Friendly, PDF & Email

Emanuele Morese

“La città di Porto San Giorgio merita di più di questo triste teatrino” torna a parlare Emanuele Morese, in veste nuovamente civica. E lo fa riprendendo il filo da dove lo aveva lasciato. “La nostra città si trova difronte a grandi sfide che segneranno nel profondo il futuro del nostro territorio e di chi questo territorio lo vive. Parlo di sfide nel campo del sociale, ma anche nel campo di un settore centrale come il turismo e non da ultimo il tema del lavoro, specie in campo giovanile. Mentre le altre città corrono – spiega il leader di Rinnovamento Cittadino – i politici di Porto San Giorgio si azzuffano su tutto quello che c’è di meno rilevante. Le elezioni amministrative ci sono state e i sangiorgesi hanno indicato chi deve amministrare. Adesso è il momento, seppur con svariati distinguo, di remare tutti dalla stessa parte, dalla parte del Paese. Ma se è vero che l’opposizione fa l’opposizione, è dalla maggioranza che tutti si aspettano più grande responsabilità, proprio in ragione del ruolo fondamentale a cui i cittadini li hanno chiamati. E’ responsabile etichettare come sciocca la questione sulle quote rosa in giunta, dove si rischia di violare la legge dello Stato? E’ responsabile togliere la parola ad un consigliere comunale colpevole di esprimere la propria posizione? E’ responsabile deridere l’opposizione come fa Antonello Cossiri, rimarcando con scherno l’esito delle urne (leggi l’articolo)? Direi di no. Proprio Cossiri è l’emblema di tutto quello che questa maggioranza non dovrebbe essere, e il nostro auspicio – continua Morese – è che qualcuno di più autorevole di lui si smarchi dai suoi toni tronfi e denigratori. Irridendo le opposizioni si finisce per deridere quel 47% di cittadini che non hanno scelto il sindaco Loira e che a dispetto della quantità meritano un rispetto assoluto. Cossiri dimostra l’arroganza dei capi e non l’autorevolezza di chi ha vinto, un’arroganza frutto magari delle disattese speranze di contare qualcosa almeno stavolta. La città ha bisogno di coesione e della responsabilità di perseguirla. Non ha invece bisogno di sfide agli insulti senza senso perché i nemici della città non sono i consiglieri di opposizione bensì le sfide a cui va incontro la città sui grandi temi del sociale e dello sviluppo. Porto San Giorgio merita di più e noi di Rinnovamento Cittadino – conclude Morese – con umiltà e rispetto siamo pronti a dare tutto il contributo non appena ci verrà richiesto. Prima del centrosinistra, a vincere, deve essere la città”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti