facebook twitter rss

Andrea Rotili capitano del popolo, è il giorno della Contesa

SANT'ELPIDIO A MARE - Nelle ultime 48 ore il vecchio stadio cittadino è stato oggetto di lavori a tempo di record per l'adeguamento dell'ingresso di una delle tribune laterali
Print Friendly, PDF & Email

 

Si rinnova tra poche ore lo spettacolo della Contesa del secchio a Sant’Elpidio a Mare. Oggi pomeriggio il corteggio con quasi 1000 figuranti che attraverserà le vie del centro storico per raggiungere il campo sportivo Mandozzi, dove le 4 contrade si sfideranno al gioco del pozzo. Ieri sera l’apertura della manifestazione, con il cerimoniale di investitura del Capitano del popolo. Toccherà ad Andrea Rotili vestire l’abito simbolicamente più significativo della rievocazione. Fotografo professionista, specializzato nell’immortalare eventi jazz in giro per il mondo, ha disputato diverse Contese da giocatore nelle file della San Martino. Il gonfaloniere di giustizia che arbitrerà la sfida sarà invece Mauro Granatelli, coadiuvato dagli assistenti di linea Italo Menconi e Danilo Silla.
Dalle 16 30 il via alla sfilata, con l’adunata in piazza Matteotti, dove toccherà al sindaco Alessio Terrenzi, che vestirà i panni del podestà, il saluto prima di procedere verso il Mandozzi. Nelle ultime 48 ore il vecchio stadio cittadino è stato oggetto di lavori a tempo di record per l’adeguamento dell’ingresso di una delle tribune laterali, che al vaglio della Commissione pubblico spettacolo era risultata venerdì mattina sotto la larghezza minima per garantire gli standard di sicurezza. 
Le partite, 6 gare da dieci minuti, dovrebbero iniziare intorno alle 19. Prima del via alle ostilità, si terrà il suggestivo giuramento di lealtà da parte del Capitano del popolo con i capitani delle 4 squadre, che saranno Andrea Capriotti per San Martino, Roberto Rossetti per Sant’Elpidio, Andrea Ciccotosto per Santa Maria, Giorgio Silenzi per San Giovanni. In serata l’aggiudicazione dell’ambito secchio, al centro di un’indagine della Procura della Repubblica per il furto di numerose targhette avvenuto nei mesi scorsi, mentre lo deteneva la San Martino, vincitrice dell’edizione 2016. Proprio in ragione dei fatti accaduti, il secchio quest’anno sarà consegnato ai vincitori, che non lo custodiranno, ma lo dovranno riconsegnare nottetempo all’Ente Contesa al termine dei festeggiamenti in contrada.

M.M.

I preparativi al Mandozzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X