facebook twitter rss

Fosso dell’Albero, Franchellucci: “Orgogliosi di aver risolto un problema di sicurezza storico per la città”

PORTO SANT'ELPIDIO - Parla il sindaco:"Un lavoro che mette in sicurezza per la prima volta nella storia di questa città, tutto il Borgo Marinaro, eliminando di fatto ogni possibile conseguenza derivante da una piovute eccessive, ormai divenute sempre più frequenti"
Print Friendly, PDF & Email

“Il Genio Civile ha voluto così il lavoro per la massima sicurezza dei nostri cittadini”. Arriva secca e decisa la risposta del sindaco di Porto Sant’Elpidio Nazareno Franchellucci in merito alla situazione fossi in città dopo l’attacco del capogruppo di Fratelli d’Italia/An Andrea Balestrieri.

“Torno per l’ennesima volta sulla questione sistemazione fosso dell’albero – spiega il sindaco –  Lavori e modalità degli stessi che l’opposizione fa finta di non capire. Quel lavoro, che insieme a quello attualmente in corso, mette in sicurezza per la prima volta nella storia di questa città, tutto il Borgo Marinaro, eliminando di fatto ogni possibile conseguenza derivante da una piovute eccessive, ormai divenute sempre più frequenti. Lavori che hanno per sempre cancellato la pericolosa commistione fosso viabilità che ogni volta metteva in potenziale pericolo veicoli e residenti”.

Franchellucci entra nel dettaglio: “Per ciò che attiene la modalità dell’opera, progettata dall’ufficio tecnico comunale, essa è stata espressamente voluta cosi con una specifica prescrizione dal genio civile, per aumentare la sicurezza del fosso ed eliminare ogni possibile conseguenza derivante da una ostruzione. L’Amministrazione ha programmato ed ha effettuato sin dal primo giorno di esistenza del nuovo fosso, regolari lavori di pulizia che ben volentieri verranno ripetuti. Ma di certo si è orgogliosi del lavoro svolto e dei complimenti pubblici che il Genio Civile ha fatto a questa amministrazione per aver sistemato una questione di sicurezza storica per la nostra città”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X