facebook twitter rss

“Bagni pubblici chiusi da mesi,
bel modo di fare turismo”,
l’affondo della Vitturini

PORTO SAN GIORGIO - Nel mirino del consigliere comunale di opposizione i servizi offerti dal Comune al mercato coperto
Print Friendly, PDF & Email

Maria Lina Vitturini

“Parlano tanto di turismo, di rendere più attrattiva la nostra città. Poi trascurano i bagni pubblici. E i turisti sono costretti a ricorrere ai servizi dei pubblici esercizi come quelli offerti, con disponibilità, dai commercianti del mercato coperto”. Il consigliere comunale di opposizione Maria Lina Vitturini torna a puntare l’indice contro l’amministrazione. E questa volta lo fa partendo dai bagni pubblici situati al mercato coperto.Qui servizi, ricavati nella struttura del mercato coperto, sono chiusi da mesi e mesi. Addirittura davanti ci sono dei cassonetti dell’immondizia in condizioni indescrivibili. Serrande abbassate. Quasi un raggiro per i turisti e, più in generale, per tutti coloro, a partire dagli anziani, che spesso hanno bisogno dei bagni. Sì perché a poche decine di metri di distanza c’è un bel cartello che indica dove si trovano i bagni ma una volta arrivati lì davanti ci si trova con una serranda abbassata, e sono chiusi da mesi. I commercianti del mercato coperto hanno un loro bagno. E sborsano anche del denaro per tenerlo sempre in buone condizioni.

Ma spessissimo viene a loro richiesto da passanti e turisti di poterne usufruire. Al di là della loro disponibilità, è il Comune che pecca. Così non si fa turismo. E non parliamo poi della scarsità di un simile servizio sull’intero territorio comunale. Molti anziani mi riferiscono di non potersi permettere nemmeno più una passeggiata perché se hanno bisogno di andare al bagno, non sanno dove recarsi. E non mi si risponda che ci sono i pubblici esercizi: nei pressi del mercato coperto non ce ne sono così tanti e, più in generale, perché qualcuno dovrebbe sentirsi costretto, per educazione, a ordinare qualcosa al bancone, pur di poter usufruire dei sanitari? Gli assessori al commercio, al turismo e ai servizi sociali cosa fanno?”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti