facebook twitter rss

L’Aquila 2009, Emilia 2012 e centro Italia 2016: ad Amatrice le narrazioni dei terremoti

EVENTI – Sabato 26 agosto nella città laziale convegno con la partecipazione di Protezione Civile di Fermo, blogger, instagramer e fotografi. Fondamentale il contributo del Fermano nella realizzazione del festival
Print Friendly, PDF & Email

Amatrice, 24 agosto 2016

di Andrea Braconi

 

Si avvia a conclusione IlluminAmatrice, il festival ospitato all’interno del Villaggio dello Scoiattolo, a pochi chilometri dal centro storico della città devastata dal sisma del 24 agosto dello scorso anno. Una manifestazione nata per stimolare riflessioni su diversi temi e i cui organizzatori nelle ultime non hanno fatto mancare un sostegno alla popolazione dell’isola di Ischia.

A quasi un anno dal terribile terremoto che ha sconvolto il centro Italia – hanno scritto sulla pagina Facebook del festival – ci troviamo a piangere nuovi morti, a consolare altre famiglie, a ringraziare i fantastici soccorritori delle emergenze. Anche noi di IlluminAmatrice esprimiamo la nostra vicinanza all’isola di Ischia e ai suoi abitanti, con la speranza che quest’ennesima tragedia possa servire a far sì che si mettano in sicurezza tutte le zone a maggior rischio sismico d’Italia e che si possa smettere di contare i morti dopo una scossa di bassa intensità. Forza Ischia, non mollare!”.

E nel programma di IlluminAmatrice, ancora una volta le Marche giocheranno un ruolo da protagonista: sabato 26, infatti, a partire dalle ore 18, verranno presentati diversi progetti riguardanti i terremoti de L’Aquila, Emilia e centro Italia che hanno visto attivarsi blogger, instagramer e fotografi.

All’interno del tendone da circo della struttura ricettiva laziale, si confronteranno Francesco Lusek (responsabile del gruppo di Protezione Civile del Comune di Fermo, intervenuto a Pescara del Tronto subito dopo la scossa per ricercare superstiti e cadaveri), Noris Cocci e Gianfranco Mancini (tra gli autori del libro “Campi di polvere” che racconta la città abruzzese pochi anni dopo il sisma del 6 aprile 2009), Alessandra Pederzoli (insegnante e giornalista emiliana, autrice del libro “Terremoto dentro), Luca Tombesi (blogger maceratese, ideatore del progetto #RipartidaiSibillini) e Martina Confaloni (ideatrice del progetto Essumbó).

Tra gli organizzatori di IlluminAmatrice figurano due ragazzi di Porto Sant’Elpidio, Paolo Romagnoli e Riccardo Marchionni, che in questi mesi si sono impegnati per coinvolgere realtà diverse e coordinare le varie iniziative in cartellone. Fondamentale anche il contributo da parte del Circolo Metropolis di Porto San Giorgio diretto da Andrea Cardarelli, che ha curato la programmazione cinematografica, così come il sostegno di Quota Cs Sport & Life di Sant’Elpidio a Mare nella realizzazione delle magliette del festival.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X