facebook twitter rss

Ceccarelli: ”Il gruppo si
sta lentamente formando”

SERIE A2 - Dopo lo scrimmage disputato ieri e vinto contro la Rossella Civitanova, il coach gialloblù traccia un primo parziale bilancio della preparazione disputata. Mercoledì alle 18.30 nuova sgambata interna: alla Bombonera, Poderosa - Termoforgia Jesi
Print Friendly, PDF & Email

Il capo allenatori della Poderosa, il giovane Gabriele Ceccarelli

MONTEGRANARO – Domenica di riposo per la XL Extralight dopo la convincete amichevole di ieri contro la Rossella Civitanova Marche che ha inaugurato la preseason gialloblù. La squadra tornerà a sudare domani mattina in vista dello scrimmage in programma mercoledì alle ore 18.30 al palasport di via Martiri d’Ungheria (ingresso libero e gratuito) contro la Termoforgia Jesi, ma coach Gabriele Ceccarelli può già fare un piccolo bilancio dei primi 10 giorni di preparazione.

“Siamo ripartiti da dove avevamo finito l’anno scorso, ovvero dalla difesa, anche se non abbiamo lavorato su aspetti tecnici particolari a livello difensivo – dice l’allenatore – lo spirito, la voglia di piegarsi sulle gambe e di aiutarsi si sono visti. Dobbiamo migliorare su tante piccole cose, ma era solo la prima amichevole della stagione, tutto normale”.

Erano molto attesi i due americani, Marshawn Powell e La’Marshall Corbett, ed hanno subito risposto alla grande. “Assolutamente sì, sono due delle nostre punte – conferma coach Ceccarelli – ma la cosa che mi è piaciuta di più, anche se non mi sorprende, è stata la loro voglia di coinvolgere i compagni, di giocare con loro per migliorare tutti insieme”.

Tutto secondo i piani, quindi, fino ad ora, acciacchi compresi. “Sono stati 10 giorni tosti – chiude l’allenatore riminese al secondo anno sulla panchina della Poderosa – siamo abituati dallo scorso anno a questi inceppi di carattere fisico. Oltre a Treier e Mitt, Campogrande ha avuto un piccolo problema muscolare e per questo da domani aggregheremo un altro giocatore, Antonio Brighi. Ringrazio la società per mettermi a disposizione un ulteriore atleta da aggregare per tenere alto il livello degli allenamenti. Dobbiamo resistere a queste prime settimane di preparazione, quelle nelle quali l’acido lattico fa male ai muscoli, per arrivare pronti all’inizio del campionato”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X