facebook twitter rss

Fermana, esordio in C con sconfitta

SERIE C - Comincia con un ko per 1- 0 il campionato di terza serie per i canarini. Primo tempo equilibrato con una sola occasione da gol per il Ravenna. Nella ripresa i gialloblù scendono di tono, i romagnoli giocano meglio, trovano la rete su un episodio e la formazione gialloblù, nonostante i cambi, non si rende mai davvero pericolosa
Print Friendly, PDF & Email

L’ingresso in campo delle squadre, con la Fermana in maglia azzurra

RAVENNA – Prestazione della Fermana buona solo a metà. Destro schiera una formazione analoga a quella dello scorso anno se si eccettua Gennari terzino sinistro e Gasperi a centrocampo. Altri nuovi (quattro sulle cinque sostituzioni ammesse da quest’anno) entrano nella ripresa ma non riescono a dare al gioco quell’accelerazione necessaria, neanche dopo il gol del Ravenna: le manovre della Fermana restano confuse e prevedibili.

IL TABELLINO

RAVENNA 1 (4-3-2-1): Venturi; Barzaghi, Venturini, Capitanio, Ballardini; Cenci (18′ st Piccoli), Selleri (47′ st Ronchi); Lelj; Tabacchi (18′ st Samb), Papa; Dessena. A disposizione: Gallinetta, Portoghese, Severini, Maistrello, Ierardi, Sabba. All. Antonioli

FERMANA 0 (4-2-3-1): Valentini; Clemente, Comotto, Ferrante, Gennari (25′ st Sperotto); Mane (1′ st Urbinati), Misin (16′ st Akammadu); Petrucci, Gasperi (37′ st Acunzo), D’Angelo (16′ st Da Silva); Cremona. A disposizione: Ginestra, Shiba, Giampà, Grieco, Ciarmela, Roma, Franchini. All. Destro

RETE: 12′ st Lelj

NOTE: Ammoniti Gasperi (F), Mane (F), Piccoli (R), angoli 6 – 1, recupero 2′ + 3′

LA CRONACA

Al Bruno Benelli si incontrano, per la prima volta dopo undici anni, due neopromosse. Inizio più intraprendente del Ravenna, in casacca gialla, più attendista la Fermana, in divisa azzurra. La pressione dei romagnoli ha il primo acuto dopo 10′ con un colpo di testa in schiacciata di Dessena su cross dell’ex Samb Ballardini, ma l’arbitro ferma per fuorigioco. Al centro dell’area Comotto fa buona guardia e interviene sempre in anticipo.
La risposta gialloblù arriva dopo poco minuti con D’Angelo e Cremona, la difesa di casa libera con affanno. Il Ravenna insiste con l’accoppiata Ballardini-Dessena. Al 37′ sempre Dessena che però è servito da Selleri prima di sparare alto, mentre due minuti dopo va vicinissimo al gol in girata su cross di Tabacchi, palla fuori di poco. La risposta ospite è un cross di Petrucci che termina tra le braccia del portiere. La Fermana picchia duro, l’arbitro grazia diverse volte Mane, Gennari e D’Angelo; questi ultimi due sono molto attivi e attenti sulla fascia sinistra, D’Angelo in modo particolare è un vero pendolo tra difesa e attacco. La prima frazione di gioco termina 0-0.

All’inizio della ripresa Destro lascia negli spogliatoi Mane, poco birllante e un po’ confusionario, ed inserisce l’esperto Urbinati nello stesso ruolo sulla mediana. Dopo 12′ arriva il gol del Ravenna sul quinto corner: Selleri raccoglie la respinta corta della difesa, rimette in mezzo dove Lelj si trova pronto all’aggancio e ad un tiraccio forte e ravvicinato che entra sotto la traversa: 1-0. Destro mette subito dentro Akkamadu e Da Silva, due attaccanti, per D’Angelo (che ha speso molto nel primo tempo) e Misin, quindi sbilanciando la squadra per cercare il pareggio, ma la manovra gialloblù non è fluida, Cremona è avulso dagli schemi mentre il Ravenna gioca a memoria. L’unico sussulto dei gialloblù arriva all’81’: cross di Clemente, dalla parte opposta c’è Da Silvia, colpo di testa in schiacciata bloccato da Venturi.

Fermana buona dalla cintola in giù. Invece in attacco, tolte le positive iniziative di D’Angelo e Petrucci sugli esterni, è mancato del tutto il gioco al centro, con Cremona inesistente. Mister Destro avrà molto da lavorare per rodare la squadra e domenica prossima al “Recchioni” arriva la Samb.

Paolo Bartolomei

 

Fotogallery

La Fermana in fase difensiva ad inizio gara

Un attacco della Fermana nel primo tempo

Da Silva in azione con il capo fasciato a causa di uno scontro di gioco

Il riscaldamento dei canarini prima della gara

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X