facebook twitter rss

Videx sconfitta in
amichevole dalla Monini

SERIE A2 - Debacle indolore per la compagine di coach Ortenzi, che dalla sfida ha tratto comunque buone indicazioni in vista dell'inizio della stagione
Print Friendly, PDF & Email

Un’immagine di repertorio

SPOLETO (PG) – In un PalaRota rovente, con una temperatura di almeno 35°C, Videx e Monini si sono sfidate a viso aperto, in un allenamento congiunto che profuma già di campionato, se si considera l’intensità vista in campo. Coach Ortenzi schiera dall’inizio Richards, arrivato soltanto nella tarda serata di lunedì dall’Australia, completando la batteria degli schiacciatori con il solito Vecchi, centrali Salgado e Fiori, diagonale palleggiatore-opposto Cecato-Morelli, liberi “in alternanza” Calistri e Jacopo Brandi. Provvedi risponde con Corvetta in regia opposto a Giannotti, in banda Galliani e Bertoli, al centro Zamagni e Cubito, libero Bari.

IL TABELLINO

MONINI SPOLETO 3: Corvetta 2, Bertoli 9, Cubito 4, Giannotti 21, Galliani 12, Zamagni 6, Bari (L1) 55%, Di Renzo (L2), Katalan 2, Costanzi 2, Agostini 2, Segoni 4. N.e.: Mariano, Giustini. All1 Provvedi – All2 Arcangeli Conti

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA 1: Salgado 5, Cecato 3, Vecchi 9, Fiori 2, Morelli 12, Richards 11, Calistri (L1) 63%, Brandi J. (L2), de Fabritiis 11, Brandi N. 1, Pison, Romagnoli 2, Minnoni 2. N.e.: Gaspari. All1 Ortenzi – All2 Cruciani

PARZIALI: 29 – 27, 23 – 25, 25 – 19, 25 – 18

LA CRONACA

Parte meglio Spoleto in avvio di primo set, portandosi subito in vantaggio 5-1, Jordan Richards, però, fa presto a trovare il pareggio (7-7). Spoleto riprende margine, ma Riccardo Vecchi al servizio impatta di nuovo a quota 14 con due ace consecutivi, quindi arriva il sorpasso su attacco out di Cubito. Morelli trova il mezzo ace, abilmente chiuso da Richards 18-20. Finale punto a punto, con Spoleto che annulla due palle set ai grottesi e va a condurre 25-24. L’attacco out di Richards premia i padroni di casa (29-27), da segnalare comunque i 6 punti dell’australiano nel solo primo parziale.

L’equilibrio persiste anche in apertura di secondo set, poi la Videx va a +2 (5-7) grazie all’attacco vincente di Michele Morelli su alzata dal campo opposto di Cecato. Il tap-in vincente di capitan Fiori regala il +5 ai suoi (7-12), ma Bertoli al servizio ricuce lo strappo creando scompiglio nella difesa grottese ed è -2 Monini. Richards a muro sbarra la strada allo stesso Bertoli per il 17-22, Spoleto tenta il recupero ma è comunque la Videx a portare a casa il parziale, con il punteggio di 23-25.

Nel terzo set De Fabritiis rileva Richards, mentre dall’altra parte della rete arriva anche il momento delle seconde linee. Galliani porta i suoi avanti 12-9, e l’allungo spoletino arriva sul 17-13 complice un attacco out di Vecchi. Nel segno di de Fabritiis,invece, il tentativo di recupero della Videx nel finale,, ma il distacco è troppo ampio e Spoleto fa suo il set 25-19.
Girandola di cambi nel quarto parziale, con Salgado che resta l’unico della formazione titolare ancora in campo per la Videx: spazio quindi a Nicolò Brandi, che rileva Vecchi in banda, a Romagnoli per Fiori e alla diagonale Pison-Minnoni.

I padroni di casa guadagnano il break di vantaggio in apertura e allungano 16-12 con Segoni da posto 2, mettendo poi il turbo nel finale (24-17). Il 25-18 finale chiude set e match: una sconfitta comunque positiva per la Videx, che ha mostrato dei miglioramenti rispetto al test casalingo di sabato scorso e che fa ben sperare per il prossimo futuro.

LE DICHIARAZIONI

Massimiliano Ortenzi: “Rispetto al test di sabato scorso abbiamo fatto dei passi avanti nel gioco e c’è stato sempre equilibrio, in tutte le fasi. Spoleto ha una squadra di altissimo livello, ma noi abbiamo giocato due ottimi set, anche se poi siamo calati, accusando un po’ di stanchezza e non siamo riusciti a tenere il loro ritmo. Finalmente è arrivato anche Jordan, e abbiamo voluto provare ad inserirlo: nonostante la stanchezza dovuta al lungo viaggio, noi conosciamo il suo valore e le sue grandi potenzialità, e sappiamo che può darci sicuramente qualcosa in più. Sabato a Grottazzolina ospiteremo Roma, una squadra del nostro girone candidata a stare nei piani alti: in questa fase però non conta il risultato, quello che ho chiesto ai ragazzi è di fare un passo avanti ad ogni test”.

Bernardo Calistri: “Alcune cose che nella precedente amichevole non avevano funzionato sono migliorate. Sappiamo che c’è ancora da lavorare molto, ma stiamo trovando il nostro gioco, perciò possiamo ritenerci soddisfatti. Siamo finalmente al completo e anche Jordan si sta integrando, abbiamo ancora un po’ di tempo e saremo sicuramente pronti. Sabato ci sarà un altro allenamento congiunto e sicuramente ci divertiremo… vi aspettiamo per divertirci insieme”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti