facebook twitter rss

Poderosa, Arriva Corbett con
l’obiettivo play-off e il numero
della mamma sulla maglia

SERIE A2 - I suoi piedi conoscono già i parquets della serie A2 e le sue mani versatili saranno a pieno servizio del team di coach Gabriele Ceccarelli
Print Friendly, PDF & Email

Un punto di forza del quintetto veregrense, il neo acquisto Corbett

PORTO SAN GIORGIO – L’appuntamento settimanale con la Poderosa Basket Montegranaro, che aggiorna tutti i suoi sostenitori sull’andamento della squadra, oggi ha avuto come protagonista La’Marshall Corbett, americano del North Carolina.

La guardia, classe 1988 per 191 cm di altezza, è uno dei neo-acquisti di esperienza della società veregrense, conoscendo bene la categoria ed avendo già militato nella serie A2 (girone est) con la maglia della Pallacanestro Mantovana.

Ospite dello chalet sangiorgese “Lo Storione”, ha risposto con estrema loquacità e disponibilità alle domande sottopostegli, mediato dal traduttore seduto al suo fianco:

Sull’amore per il territorio:

“Ho sentito subito il calore di queste terre, sento di poter far bene perché mi trovo in luoghi in cui questo sport è apprezzato e seguito e mi auguro di vedere il tifo giusto per caricare il mio nuovo team”.

Sulla serie A2:

“Il livello della lega è duro e migliora di anno in anno, ma credo che la squadra sia pronta e vogliosa di affrontare questa sfida: in questa categoria così impegnativa solo le squadre che rimangono unite riescono ad andare avanti”.

Sulle sue caratteristiche personali:

“Voglio essere per i miei compagni un esempio in termini di impegno. Dal punto di vista tecnico sono versatile: posso fare canestro così come essere generoso e agevolare il cesto ai miei compagni. Posso anche distinguermi in difesa mettendo pressione all’avversario, l’importante è servire la squadra”.

Un momento della presentazione sangiorgese

Sui suoi colleghi Powell e Amoroso:

“Con Powell ho alle spalle una lunga frequentazione perché proveniamo da due luoghi vicini, lo ritengo un vero fenomeno (lo definisce infatti “a floor beast”, una bestia sul campo!). Di Amoroso posso dire che con lui si parla benissimo, è un vero leader, una guida che ci porterà tutti insieme a guadagnare delle soddisfazioni”.

Sugli obiettivi della imminente stagione con la maglia della Poderosa:

“Ovviamente come singolo voglio farmi valere e dimostrare ogni mia singola capacità per confermare la scelta fatta e la fiducia che la società mi ha accordato. Come membro di una bella squadra come questa dico che , oltre a mantenere la categoria , possiamo ambire , con sforzo e costanza, al raggiungimento dei play-off”.

A proposito di maglia, quale numero sulla sua schiena:

“Ho scelto il numero 21, perché è lo stesso che aveva mia madre quando giocava a pallacanestro”.

Silvia Remoli

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti