facebook twitter rss

Balestrieri:”Cosa aspettiamo prima di evitare una situazione di non ritorno?”

PORTO SANT'ELPIDIO - Il capogruppo consiliare Fratelli d'Italia:"Da condannare in maniera pesante un'amministrazione che non sta investendo un centesimo per questo problema"
Print Friendly, PDF & Email

“Cosa aspettiamo prima di evitare una situazione di non ritorno?”

 

Si apre così la nota di Andrea Balestrieri, capogruppo consiliare di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale di Porto Sant’ Elpidio:”Da diverso tempo ormai numerose palme, quelle più belle e più prossime al lungomare e ai punti più frequentati della città, stanno agonizzando sotto l’attacco incontrastato del punteruolo rosso. Un evento funesto – continua il consigliere comunale – che cambierà in peggio la cornice ambientale che ha caratterizzato quello che è stato per diversi anni il fiore all’occhiello della nostra città; è da condannare in maniera pesante un’amministrazione che non sta investendo un centesimo per questo problema, anzi toglie essenze arboree per poi farle morire per mancanza d’acqua presso il deposito comunale. Perché il Municipio, il Comune e il Servizio del verde pubblico non sono finora intervenuti per porre fine a questo sfacelo che rischia di propagarsi a tutte le palme ancora sane? – domanda Balestrieri – Il punteruolo rosso ha deposito larve sulle palme ormai prive di chioma ed è inevitabile che anche le altre palme prima o poi saranno infettate. Un’amministrazione che già mette di suo per la non cura del verde ora si trova ad affrontare questo problema che più volte, sia l’opposizione che i cittadini, sollecitano da tempo.”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X