facebook twitter rss

Inseguimento e rissa nella notte:
giovane fermano finisce all’ospedale
di San Benedetto del Tronto

SAN BENEDETTO DEL TRONTO - A scontrarsi un gruppo di giovani fermani, da una parte, e di nordafricani dall'altra. Sulla vicenda indagano i carabinieri
Print Friendly, PDF & Email

Brutto fatto di cronaca avvenuto nella notte appena trascorsa. Due gruppi di ragazzi, uno composto da giovani fermani e l’altro da alcuni nordafricani, si sono resi protagonisti di una rocambolesca serie di eventi nata sul lungomare nord di San Benedetto e proseguita fino alla rotonda della Statale 16 a Grottammare, nell’area del casello.

Tutto è iniziato sul lungomare quando, per motivi al vaglio dei carabinieri, due ragazzi sono venuti alle mani. I due erano insieme ai rispettivi gruppi di amici: l’uno composto da tre fermani e l’altro da cinque nordafricani. Ma sul lungomare si sarebbe trattato di una piccola scaramuccia, stando alle prime testimonianze, nulla di più. Quando i militari dell’Arma sono arrivati li hanno identificati. Apparentemente tutto finito lì. I tre fermani sarebbero risaliti in auto e preso la via del rientro nel Fermano. Gli altri cinque hanno però deciso di regolare i conti e si sono incollati all’auto dei fermani dando vita ad un inseguimento a folle velocità terminato all’altezza della rotatoria che si trova sulla Statale a nord del ponte sul Tesino. Lì hanno bloccato l’auto ed è scoppiata una nuova rissa dai risvolti ben peggiori rispetto al primo faccia a faccia di poco prima.

Uno dei ragazzi di Fermo è stato costretto a ricorrere alle cure dei sanitari del Pronto soccorso. Sulla vicenda indagano i carabinieri che hanno i nomi di tutte le otto persone coinvolte e sono ora chiamati a fare luce sull’accaduto e a ricostruire nel dettaglio la notte di violenza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X