facebook twitter rss

Fermana: Cremona e Lupoli
pronti ad affrontare il Sudtirol

SALA STAMPA - Nella conferenza di oggi al Bruno Recchioni un Luca Cremona ancora carico di tutta quell'energia sprigionata nel derby sospeso con la Samb e un Arturo Lupoli già ben integrato nel gruppo al quale svela i segreti del suo ex-team, prossimo avversario in campionato
Print Friendly, PDF & Email

Luca Cremona e Arturo Lupoli scherzano in sala stampa

FERMO – Nella sala stampa del Bruno Recchioni sono complici e sorridono Luca Cremona e Arturo Lupoli, in segno un’intesa nata nello spogliatoio e di una stima precedente al loro incontro sotto la guida di Flavio Destro.

Arturo Lupoli, neo-acquisto gialloblù

Entra prima il numero 9, autore del gol di domenica sera allo stadio, e scherzando, invita davanti ai giornalisti anche il compagno Lupoli, chiamandolo ironicamente “Artù”, come il re di Excalibur, chiedendogli di istruire tutti sulle caratteristiche del Sudtirol, sua ex-squadra, che i canarini andranno ad affrontare domenica prossima, alle ore 18, a Bolzano: “E’ una società solida, che ha cambiato allenatore, direttore sportivo e molti elementi. Ma sono rimaste le colonne portanti, uomini di esperienza come Vinetot, Zanchi, Cia, Fink e Tait , pronti a guidare gli altri giovani in rosa e a sfruttare al meglio la loro freschezza, insomma avversari da affrontare col massimo impegno e rispetto”. Incalzato sul rapporto coi suoi allenatori Gattuso (del Pisa) e Wenger (dell’Arsenal), così estremamente diversi nell’approccio, dribbla la risposta dicendo che è nella sua indole comportarsi sempre in maniera corretta con i suoi tecnici, indipendentemente dal loro carattere.

Luca Cremona ritorna sull’episodio di domenica sera contro i ‘vicini di casa’, rivendicando, con una risata, la piena proprietà della rete segnata nel derby, da qualche testata giornalistica al portiere rossoblu Aridità, colpevole di autogol. “Ho tantissima voglia di segnarne un altro!” esclama, a conferma che, dopo un inizio campionato timido, la squadra stia trovando quella chiave di lettura che li fa combattere a testa alta, fiera e meritevole della categoria professionistica appena riconquistata dopo 11 anni.

Luca Cremona, bomber canarino

E proprio sulle vicende riguardanti la partita Fermana- Sanbenedettese (in cui la rottura del generatore ne ha determinato la sospensione al 32° minuto di gioco), il direttore dell’Area Tecnica Massimo Andreatini, ospite della trasmissione “C Piace” della Tv sanmarinese, incentrata sul campionato di serie C,  ha ribadito la posizione quest’oggi confermata da Fabio Massimo Conti (“vedi l’articolo“).

La Fermana ha sempre agito ed operato con la massima oculatezza. Era d’altronde nostro primo interesse predisporre lo stadio in modo da conseguirne l’omologazione per questa categoria. Non abbiamo avuto esitazione a consegnare alla Sambenedettese tutta la documentazione in nostro possesso affinché possano verificare la regolarità del collaudo del nostro sistema elettrico. Inoltre, colgo l’occasione per ringraziare il sindaco Paolo Calcinaro per la partecipazione ai lavori e per l’interessamento ad ogni problematica: la sua vicinanza morale e fattuale, e quella di tutta la cittadinanza,  ci è di enorme supporto”.

Silvia Remoli

 

Massimo Andreatini , direttore area tecnica canarina

Massimo Andreatini, direttore area tecnica canarina ospite della trasmissione C Piace


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti