facebook twitter rss

Fermana – Samb proseguirà
dal 31′ del primo tempo

SERIE C - Il Giudice sportivo non ha sanzionato la società gialloblù con lo 0 - 3 a tavolino: è stata dimostrata l'estraneità al guasto del generatore elettrico. Il derby riprenderà dal momento della sospensione e sull'1 - 0 canarino. Data ancora da definire. I biglietti conservati saranno validi
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – La Fermana non subirà la sanzione dello 0-3 a tavolino. La partita Fermana-Samb, interrotta domenica sera al 31′ del primo tempo per un principio di incendio al generatore che alimenta l’impianto di illuminazione dello stadio “Recchioni”, sarà ripetuta e il gioco – come prevede il regolamento in questi casi – verrà ripreso dal momento della sospensione (32′), con lo stesso risultato (1-0 in favore della Fermana, gol di Cremona al 25′ del pt.) e con le stesse formazioni in campo e in panchina.

Il Giudice Sportivo della Serie C ha deciso di dichiarare sospesa la gara e di non applicare la penalizzazione dello 0-3.

Questo il comunicato pubblicato oggi pomeriggio: “Il Giudice Sportivo Sostituto avv. Cosimo Taiuti, assistito dal rappresentante dell’AIA sig. Roberto Calabassi, al termine delle sedute del 4 e 5 settembre 2017 con comunicato ufficiale n.14 del 5 settembre ha dichiarato sospesa al 31′ del primo tempo la gara Fermana-Sambenedettese valida per la seconda giornata del Girone B del Campionato di Serie C 2017/2018“.

Se la penalizzazione doveva essere inflitta, poteva esserlo solo con questo comunicato. Questa giusta decisione è scaturita poiché è stato dimostrato che il guasto al generatore – come peraltro ripetuto anche da queste colonne sin da domenica sera – non era riconducibile alla Fermana neppure con il severo criterio di responsabilità oggettiva, bensì ad un fattore dovuto a terzi, non controllabile né evitabile dalla Fermana. Fatto che ha interrotto, come si dice in termini legali, il nesso di causalità tra la Fermana e l’evento.

Anche se non è stato ancora reso noto alla stampa in via ufficiale dalla relazione del Vigili del fuoco (che invece a quanto pare è stata inviata subito ieri, lunedì, al Giudice sportivo della serie C), Cronache Fermane ha già anticipato ieri qual è stato il problema.

Al termine della revisione del generatore, svolta mercoledì da una impresa (specializzata ed abilitata a norma di legge, e che svolge analoghi lavori in altri stadi della regione), i filtri del gasolio che erano stati appena sostituiti, non sono stati perfettamente avvitati, a tenuta stagna.
A causa di questo banale errore, dal filtro si è originato lo sversamento di gasolio che ha provocato il principio di incendio, subito spento dai Vigili del fuoco in servizio allo stadio, ma che ha messo fuori uso il generatore.

Alla luce dei fatti, la Fermana (gestore) e/o il Comune (proprietario dell’impianto) hanno il diritto di agire in sede legale nei confronti dell’impresa per ottenere il risarcimento dei danni materiali ma anche dei danni di immagine, visto che il guasto si è verificato in diretta tv regionale, ma anche in diretta web nazionale.

Ancora non è chiaro se il generatore potrà tornare a funzionare o dovrà essere sostituito (in questo secondo caso si parla di un cifra non inferiore a 50mila euro) ma di sicuro ciò renderà impossibile per un certo tempo la disputa di gare in notturna o serale.

Passata la paura in casa Fermana, adesso la “palla” passa alla Lega di Serie C a cui resta solo da decidere il giorno del recupero, per il quale varranno i biglietti già emessi domenica e che devono essere conservati.
Ora la Samb potrebbe impugnare questa decisione del Giudice Sportivo, ma in alcuni precedenti casi simili, è capitato che si è giocato il recupero anche con i ricorsi pendenti, i quali sono stati bocciati dopo la partita. Stranezze del mondo del calcio che deve correre più veloce della pur celere e sommaria giustizia sportiva.

A margine della decisione, la Samb è stata multata per 1.500 € per il lancio di fumogeni da parte dei propri sostenitori.

Paolo Bartolomei

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X