facebook twitter rss

Guardia di Finanza, cambio al vertice
del nucleo di polizia tributaria

ASCOLI PICENO - Il nuovo comandante prende il posto di Vittorio De Blasio. I saluti e il benvenuto del comandante provinciale Paoluzi
Print Friendly, PDF & Email

Il ten.col. Marton

Il tenente colonnello Stefano Marton è dal 27 agosto 2017 il nuovo comandante del
Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno.
“Sostituisce il parigrado Vittorio De Blasio che, dopo oltre cinque anni di intenso e
apprezzato lavoro – fanno sapere dal comando provinciale di Ascoli Piceno delle Fiamme gialle – lascia oggi il capoluogo piceno per assumere altro prestigioso incarico presso il Nucleo di Polizia Tributaria di Ancona. Originario di Vipiteno (BZ), sposato con due figli, il Ten. Col. Stefano Marton proviene da Trieste, ove ha ricoperto l’incarico di Capo Ufficio Comando del locale Comando Provinciale. 47 anni, laureato in Giurisprudenza e in Scienze per la Sicurezza Economica e Finanziaria, è stato dapprima comandante della sezione Antiterrorismo Pronto Impiego di Roma e, poi, della sezione Verifiche e della sezione Mobile del Nucleo di Polizia Tributaria di Udine. Il percorso professionale del tenente colonnello Stefano Marton si è quindi consolidato al
comando della compagnia di Tarvisio (UD), della sezione Riciclaggio e della sezione Verifiche Complesse del Gruppo Tutela Economia del Nucleo di Polizia Tributaria di Trieste. All’atto dell’insediamento, il comandante provinciale di Ascoli Piceno, il colonnello Massimo Patrizio Paoluzi, dopo aver formulato i migliori auguri per il nuovo incarico al neo comandante del Nucleo di Polizia Tributaria di Ascoli Piceno, ha rivolto pari auspici a De Blasio, ringraziandolo per gli alti contributi professionali riversati in favore della collettività picena e fermana, rievocando, infine, le principali attività dal medesimo condotte nei diversi comparti di servizio che hanno consentito di elevare gli standard del Reparto nel contrasto all’evasione fiscale, agli sprechi della spesa pubblica e, più in generale, a tutti gli illeciti di specifica natura economica e finanziaria”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X