facebook twitter rss

Fermana, da Bolzano devono
arrivare i primi punti

SERIE C – Il Südtirol è in terza serie da otto anni e rappresenta un avversario di valore, ma la squadra gialloblù non deve avere paura di nessuno, come dimostrato contro la Samb. C'è l'ex Costantino. Simoni: "Muovere la classifica". Canarini per la prima volta in Trentino - Alto Adige
Print Friendly, PDF & Email

Uno scorcio di Fermana – Samb di domenica scorsa

FERMO – Domani, ore 18.30, allo Stadio “Druso” di Bolzano la Fermana incontra il Südtirol per la terza di campionato. I gialloblù hanno giocato in pratica solo una partita (sconfitta a Ravenna) e per questo sono ancora a zero punti, in attesa che tra due settimane (mercoledì 20 settembre) venga recuperato il derby con la Samb.

Per questo motivo la squadra canarina è già costretta a conquistare punti. La prima mezz’ora contro la Samb lascia ben sperare, auspicando che i ragazzi di Destro non ripetano la prestazione abulica di Ravenna.

Anche se l’avversario non ha il blasone e la storia della Fermana, il Südtirol viene descritta dagli addetti ai lavori come una squadra ben costruita dal direttore sportivo Aladino Baloti: è all’otttavo anno consecutivo di terza serie (tra C1 e C unica) e diciottesimo nei prof (compresa quindi la C2) e negli ultimi anni si è sempre fatta valere in campo.

L’ex Rocco Costantino

Tra i biancorossi milita un ex agguerrito e che non vede l’ora di far gol: Rocco Costantino (in gialloblù nel 2014/15). Un po’ meno ex potremmo definire Alessandro Roma, che è stato aggregato alla Fermana poche settimane fa prima di trasferirsi in riva all’Isarco.

Sulle panchine si troveranno difronte, come allenatori, due ex giocatori dell’Ascoli, anche se di epoche diverse: Paolo Zanetti (che ha una ventina di anni meno di Flavio Destro) ha giocato anche in Nazionale Under 21.

Umberto Simoni

LE PAROLE DEL PRESIDENTE –Domenica scorsa, contro la Samb, fino all’interruzione della gara la nostra Fermana stava disputando una grande partita. Questo grazie a Flavio Destro e a tutti i giocatori che sono entrati in campo con concentrazione e mentalità giuste per affrontare un campionato come quello di Serie C – sono le esternazioni di Umberto Simoni – Mi aspetto che ciò avvenga anche domenica contro il Südtirol per muovere la classifica e conquistare i primi punti stagionali. Voglio fare un elogio a tutto il pubblico fermano, ed in particolare alla nostra Curva Duomo che ha anche proposto una bellissima coreografia, per il grande sostegno durante la gara“. Il presidente conclude: “Domani affronteremo il Südtirol a testa alta e con la stessa voglia di vincere di quella fantastica mezz’ora di gioco contro la Sambenedettese“.

24 I CONVOCATI PER BOLZANO – Convocato questa volta anche Doninelli, uno degli ultimi ingaggiati la sera del 31 agosto, andato in tribuna contro la Samb. Chissà se Sansovini e Lupoli potranno finalmente giocare a Bolzano i primi minuti con la divisa gialloblù.

Ecco i 24 convocati da mister Destro: Valentini, Ginestra, Shiba, Clemente, Iotti, Comotto, Ferrante, Benassi, Gennari, Sperotto, Franchini, Forò, Misin, Grieco, Urbinati, Doninelli, Acunzo, Gasperi, Maurizi, D’Angelo, Petrucci, Lupoli, Cremona, Sansovini

TERNA ARBITRALE – Ermanno Feliciani di Teramo, nessun precedente come con il primo assistente (Ylenia D’alia di Trapani), mentre con il secondo (Marco Ceccon di Lovere) uno in Eccellenza da arbitro (Fermana sconfitta in casa dalla Biagio).

PRECEDENTI – È la prima volta nella sua storia che la Fermana gioca a Bolzano e in genere in Trentino Alto Adige (adesso l’unica regione mai visitata dai canarini resta la Val D’Aosta). Il Südtirol (fondato nel 1974 a Bressonone e trasferitasi allo Stadio Druso alcuni anni fa) non è la squadra storica del capoluogo altoatesino, lo è il Bolzano che però milita in serie D, sebbene dopo una fusione con una squadra dilettantistica locale. Nessuna delle due mai incrociate dai gialloblù, come per altre sette avversarie di quest’anno (Mestre, Bassano, Pordenone, Albinoleffe, Feralpi Salò, Modena e Renate).

BIGLIETTI – Per il match sono aperte da alcuni giorni le prevendite sul circuito Ciaotickets e sarà possibile acquistare i tagliandi anche al botteghino domani: apertura casse due ore prima dell’inizio.

Il GOS non ha previsto restrizioni per i tifosi e per assistere all’evento non è necessario possedere la Tessera del tifoso.

Paolo Bartolomei


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X