facebook twitter rss

La maggioranza compatta con Calcinaro: “Da Zacheo solo assenze e nessuna proposta”

POLITICA - La risposta alle esternazioni di Giampiero Marziali, segretario di Io Scelgo Fermo, sulle presunte scelte antidemocratiche del sindaco
Print Friendly, PDF & Email

Si firmano ironicamente “I consiglieri di maggioranza espressione del Popolino” gli esponenti dei gruppi a sostegno del sindaco Calcinaro. E lo fanno in risposta a Giampiero Marziali, segretario di Io Scelgo Fermo (LEGGI QUI).

“Alcune volte, siamo sinceri, nonostante l’abitudine oramai a questo metodo, ci troviamo spiazzati. La nota del segretario di Io Scelgo Fermo ne è la riprova: sono due anni che qualsiasi episodio accada in città il capogruppo Zacheo usa i mezzi di informazione per chiedere dimissioni singole o in blocco (con le ultime siamo oltre la ventina) di assessori o sindaco con margini di casualità improponibili.

Ma facciamo ordine per i cittadini che ci leggono: in occasione di Fermana-Samb la prima partita in serie C della Fermana, purtroppo per un incidente si sono spenti i fari dello stadio a causa di un guasto al generatore. Con grande rammarico, ma sono cose purtroppo già successe altrove, la partita è stata sospesa. Mentre l’amministrazione comunale, esente totalmente da alcuna responsabilità, fin dal momento successivo cercava una soluzione per la Fermana, la squadra della città e quindi i cittadini stessi, Zacheo coglieva la palla al balzo e insieme alla fida consigliera Bonanni tuonava: “stadio al buio qualcuno si deve dimettere”. Qualcuno non meglio precisato, tanto che qualche cittadino sui social ha ironizzato che forse ci sarebbe stato bisogno di un sorteggio per capire chi si doveva dimettere.

Invece nei fatti il generatore è in capo alla Fermana, i controlli erano regolari, tant’è che la Lega Calcio ha fissato il recupero della partita dal minuto in cui si sono spenti i fari e con il punteggio di 1-0 mantenuto. A testimonianza tutto questo, che è stato un incidente, anche se sottolineiamo l’amministrazione non ne era responsabile. La squadra di maggioranza invece era responsabile dei lavori di adeguamento dello stadio, svolti a tempi di record come mai avvenuto prima: infatti nelle altre promozioni del passato, i cittadini ricorderanno che purtroppo per alcune partite la Fermana è stata errante per i campi regionali.

Accertato questo, passiamo al fatto politico sottolineato dal segretario di Io Scelgo Fermo che accusa il sindaco di essere antidemocratico nei confronti dei consiglieri. E stavolta lo facciamo scientificamente: da un numero cospicuo di commissioni consiliari il consigliere Zacheo è assente (parliamo di mesi), nei consigli partecipa solo ai suoi punti, lascia dichiarazioni alla stampa e si assenta dopo mezz’ora mentre i lavori vanno avanti fino a tarda notte e in questi due anni l’unico gruppo consiliare che non ha proposto neanche un piccolo progetto per la città è quello del consigliere Zacheo e della Bonanni. Inutile ricordare altri attacchi personali ai vari membri della giunta e altri buchi nell’acqua (o nel ghiaccio quando chiese la verifica di staticità della pista di Natale dicendo erroneamente che sotto Piazza ci sono le cisterne romane) del consigliere di minoranza che al dialogo costruttivo con gli uffici e con la maggioranza preferisce lo spettacolo denigratorio sulla stampa. Il colmo è che poi i cittadini stanchi di questo atteggiamento che non denota interesse per la città e che magari lo hanno anche votato, se contestano questo suo modo di fare politica (antipolitica ci permettiamo) vengono appellati dal segretario Marziali “popolino”.

Beh noi da cittadini prima che consiglieri ci sentiamo ancora una volta delusi da chi si era messo in gioco come noi per amministrare la città che diceva di avere scelto. E soprattutto non accettiamo e respingiamo la definizione del nostro sindaco antidemocratico: la nostra lista civica si caratterizza fin dal progetto per nessuna preclusione alle forze di minoranza che come noi vogliono il bene della città e le prove sono i numerosi progetti approvati alle altre forze di minoranza che vanno da destra a sinistra, e soprattutto il nostro sindaco così attento ai cittadini, fino all’ultimo, da dedicare tutto il suo tempo e oltre anche a dare delucidazioni sui social a chiunque le chieda, soprattutto a chi critica, come può essere definito antidemocratico?”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X