facebook twitter rss

Incontri d’arte: si chiude sabato
con “La scelta del viaggio”

MONTE VIDON CORRADO - sabato alle 18, al teatro comunale, l'ultimo appuntamento della stagione estiva di Incontri d'Arte. Sarà presentato il volume "La scelta del viaggio. Scrittrici, scrittori e intellettuali itineranti negli anni '20 e '30 del Novecento" edizioni Marsilio a cura di Marco Severini
Print Friendly, PDF & Email

Stefano Bracalente

 

 

A Monte Vidon Corrado, sabato alle 18, al teatro comunale, l’ultimo appuntamento della stagione estiva di Incontri d’Arte. Sarà presentato il volume “La scelta del viaggio. Scrittrici, scrittori e intellettuali itineranti negli anni ’20 e ’30 del Novecento” edizioni Marsilio a cura di Marco Severini

“Nell’ultimo appuntamento della seguitissima stagione estiva degli Incontri d’Arte si parlerà di storia, letteratura e arte attorno al tema affascinante del viaggio. “In questo terzo volume di studi odeporici proposto dall’associazione di Storia Contemporanea, i viaggi raccontati vengono intrapresi in un ventennio complesso per la storia internazionale, gli anni venti e trenta del Novecento- scrive il curatore Severini dell’Università di Macerata, fondatore e presidente dell’Asc – Viatico per indagare se stessi e gli altri, esplorare un paese o una parte del mondo, sostanziare una qualche idea di cultura e di conoscenza, illuminare una qualsiasi cosa che istintivamente si vorrebbe lasciare appartata, il viaggio è quasi sempre una scelta che cambia l’essere umano. I profondi mutamenti di questo periodo sono avvertiti da donne e uomini, scrittori penetranti e intellettuali sensibili, alcuni noti al grande pubblico, altri clamorosamente dimenticati”. Saranno presenti le autrici Silvia Boero della Portland State University che nel volume ha scritto il saggio “Viaggio in e con la Sardegna: prosa e poesia di Giovanni Corona”, in cui narra la vicenda di un poco noto autore sardo, viaggiatore sedentario innamorato della propria terra e Lidia Pupilli, dottoressa di ricerca in storia contemporanea, socia fondatrice e vicepresidente dell’Asc, cultrice di Storia Contemporanea dell’Università di Macerata il cui testo nel libro si intitola “Sognando la Guerra di Spagna. Eugenia Chiostergi fra Ginevra e Oxford” e racconta la vita di una docente, militante comunista e sindacalista segnata dall’impegno, fino al limite estremo delle possibilità. Stefano Bracalente, docente di lettere e dottore di ricerca in Storia dell’arte contemporanea, studioso di Licini, interverrà sul tema del suo saggio in volume, “Osvaldo Licini: anni Venti e Trenta: itinerati di un viaggio verso la “regione delle madri”, trattando dei viaggi reali e sapienziali dell’artista.
Al termine consueta visita guidata della mostra “Nello studio di Osvaldo. Licini dal lapis alla tela (1926-1956)” con la curatrice Daniela Simoni. Il Centro Studi Osvaldo Licini insieme al Comune di Monte Vidon Corrado sta mettendo a punto la stagione autunnale di Incontri d’Arte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti