facebook twitter rss

Casolare occupato: nei guai un ragazzo
residente a Sant’Elpidio a Mare,
aveva anche una banconota falsa

PORTO RECANATI - Controlli a tappeto dei carabinieri: quattro pakistani, tra cui due clandestini, segnalati all'autorità giudiziaria. Sequestrati quattro grammi di marijuana e una banconota da 50 euro falsa. Identificate 50 persone e fermate 36 auto
Print Friendly, PDF & Email

 

Una denuncia per spaccio, in tre nei guai per aver occupato abusivamente un casolare, sequestrate anche banconote false. E’ questo il bilancio dei controlli messi atto dai carabinieri a Porto Recanati: in tutto sono state identificate 50 persone e controllate 36 auto, cinque le contravvenzioni.   Un giovane pakistano, residente a Crotone, ma domiciliato a Porto Recanati, è stato denunciato per detenzione fini spaccio sostanze stupefacenti:  controllato e perquisito, addosso aveva quattro grammi marijuana, divisa in dosi.  I militari poi hanno fatto un blitz in un casolare abbandonato nella zona della pineta. Era stato occupato abusivamente, con l’abbattimento dei muri alzati per chiudere gli ingressi. Per questo sono stati denunciati per invasione di terreni o edifici e danneggiamento tre pakistani:  un ragazzo, residente Sant’Elpidio a Mare, un giovane e un uomo, residenti a Porto Recanati e clandestini, che sono stati anche invitati a presentarsi all’ufficio immigrazione della questura. Il ragazzo residente a Sant’Elpidio a Mare, inoltre, è stato denunciato anche perché trovato in possesso di una banconota da 50 euro falsa. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X