fbpx
facebook twitter rss

Ampliamento di viale dei Pini, Loira:
“Ma quali dubbi! Si riparte, ritardi solo
per avere dei parcheggi in più”

PORTO SAN GIORGIO - Il Comune sta aspettando che l’Enel completi l’intervento di interramento di un cavo. A quel punto operai e mezzi torneranno per terminare i lavori. ECCO I PROGETTI IN CANTIERE
Print Friendly, PDF & Email

Il tratto nord di viale dei Pini

di Sandro Renzi

VIALE DEI PINI

I lavori in viale dei Pini riprenderanno con molta probabilità la prossima settimana. Sospeso per il periodo estivo, così da non creare disagi alla viabilità, il cantiere è pronto a riaprire i battenti. Nessuna proroga né problemi con i privati. “Si riparte –annuncia il sindaco Loira sgombrando il campo da qualche voce dubbiosa che circolava in questi giorni- il ritardo è infatti imputabile ad alcune modifiche che abbiamo deciso in corso d’opera per avere qualche parcheggio in più”. Inoltre il Comune sta aspettando che l’Enel completi l’intervento di interramento di un cavo. A quel punto operai e mezzi torneranno sul tratto di nord di viale dei Pini per terminare i lavori e dare seguito a quello che era un degli obiettivi programmatici della passata giunta. Ampliamento atteso da decenni e più volte sollecitato dai residenti. Un’opera che restituirà dignità all’intera zona oltre che garantire più sicurezza ai pedoni ed alle auto. Ma quello di viale dei Pini non è il solo cantiere pronto a ripartire. In agenda l’assessore Valerio Vesprini ha messo diversi interventi già avviati nei mesi passati.

I CANTIERI IN PROGRAMMA

C’è il restauro delle mura castellane, per cominciare, per il quale sono stati stanziati anche i soldi. C’è la pulizia del fosso Petronilla, c’è pure la fontana di viale don Minzoni da completare. “Priorità ai lavori da terminare –rimarca l’assessore Vesprini- tra questi quelli riguardanti il nuovo campo a nord”. Occorre mettere la rete dietro alle porte, prevedere la recinzione e soprattutto affrontare il tema della tribuna. “Potrà accogliere 200 posti –annuncia ancora Vesprini- tenendo conto dei parcheggi a disposizione”. In calendario, ma in questo caso si parte da zero, la ripresa del confronto con Fermo per la realizzazione del ponte ciclopedonale sul torrente Ete. Ma non finisce qui. Gli uffici tecnici stanno lavorando pure per portare a termine la convenzione della Canossiane che prevede nuovi salti in lungo per l’atletica. E poi le asfaltature. “Le prossime strade che saranno interessate sono via Spallanzani, via della Resistenza ed un tratto della statale Adriatica da via Milano in direzione nord”. Si torna finalmente a parlare anche di via Petrarca. “E’ una delle arterie fondamentali della città” riconosce l’assessore ai lavori pubblici. Per questo motivo si studia un progetto che oltre a garantire il deflusso rapido delle acque piovane in caso di eventi atmosferici importanti, preveda l’asfaltatura ed una pista ciclabile. Ma quest’ultima dovrà tenere conto anche dell’opportunità di continuare a prevedere il doppio senso. “Ma di questo dovremo discutere con i residenti e sentire la loro opinione. Vogliamo insomma portare alla loro attenzione almeno 2 o 3 progetti su cui confrontarci” spiega Vesprini. E con i residenti anche i titolari delle tante attività che su quella via si affacciano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X