facebook twitter rss

L’associazione quartiere Centro
guarda al futuro e chiama i residenti,
Stortini: “Strada spianata ma ancora lunga”

PORTO SANT'ELPIDIO - Appuntamento domani sera alla Piccola per l'incontro con l'associazione presieduta da Fabio Stortini che farà il punto sulle attività svolte fino ad oggi
Print Friendly, PDF & Email

Fabio Stortini

L’associazione quartiere Centro chiama all’incontro i residenti. Si svolgerà domani sera alla Piccola l’incontro del gruppo presieduto da Fabio Stortini, che farà il punto sulle attività svolte dall’inizio dell’anno e sulla programmazione futura.
“L’associazione – ricorda Stortini – ha gestito durante gli incontri invernali la programmazione della fase estiva, che ci ha portati a proporre il primo evento in collaborazione col quartiere Fonte di Mare, che ringraziamo, che ci ha fatto conoscere ai nostri cittadini del centro. Quell’iniziativa è stata un successo enorme. Poi ci siamo attivati per gli eventi successivi”. Dal maxi-schermo per la finale di Champions League alla festa di quartiere, dal cinema estivo per bambini alla Festa della patata a favore di associazioni di volontariato, per chiudere con la serata alle grottacce con cena sotto le stelle, l’elenco è molto ricco. “Gli eventi ci sono serviti per farci conoscere e mostrare la volontà di far qualcosa per il nostro centro ed almeno adeguarlo alle iniziative degli altri centri del paese. La strada è stata spianata, ma il percorso è ancora lungo”.
L’incontro di domani sera apre la seconda fase per il quartiere, tra l’altro in un periodo in cui il centro è nel pieno dei lavori di realizzazione di piazza Garibaldi, tema che a Porto Sant’Elpidio non finirà mai di far discutere. “Vogliamo dialogare coi cittadini – prosegue l’associazione – sentire le loro proposte, capire le problematiche e relative necessità delle varie zone, e se possibile porvi rimedio. Vorremmo coinvolgere comunque i cittadini, far si che anche loro si attivino per il loro quartiere, che partecipino ai nostri progetti futuri ed eventualmente ne propongano loro stessi”.
Tra i prossimi impegni del presidente Stortini e degli altri soci, “risolvere problemi visibili a tutti, come la presenza di siringhe abbandonate in parchi e luoghi frequentati da bambini. Queste battaglie le faremo in collaborazione con l’amministrazione e vorremmo la partecipazione dei cittadini. Ci stiamo programmando per il periodo natalizio, con la casetta di Babbo Natale, serviti legati alla stagione, la possibilità di realizzare un falò il 7 dicembre”.

M.M.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X