fbpx
facebook twitter rss

Al Super8 l’incontro tra Simoni Riccioni
e i bambini delle scuole di Pedaso

FERMO - In mattinata proiezione del film "Tiro libero", soddisfatti il vice sindaco Carlo Maria Bruti e l’assessore alle scuole e politiche sociali Mariagrazia D’Angelo
Print Friendly, PDF & Email

I ragazzi delle scuole medie e delle quinte elementari di Pedaso si sono recati al Multisala Super8 di Fermo per assistere ad una proiezione in esclusiva del nuovo film diretto da Alessandro Valori, che vede come protagonista il giovane attore marchigiano Simone Riccioni, già noto per il suo precedente “Come Saltano i pesci”, il cui finale, tra l’altro, fu girato proprio a Pedaso.

“Tiro Libero” è una storia d’amore, di sport e umanità, che racconta e suscita emozioni, in equilibrio tra il sorriso e la lacrima. Il protagonista è il giovane Dario: campione di basket in grande ascesa, bello, ricco, viziato, spavaldo, adorato ed invidiato. Un giorno però, nel suo piccolo mondo perfetto arriva l’imprevisto che colpisce a tradimento: una grave malattia invalidante. Da qui inizierà un percorso di cambiamento, nel rapporto con se stesso, con gli altri e persino con la Fede, con un Dio suo primo antagonista ed alleato. Una storia che racconta il nostro essere umani, con le nostre fragilità, conflitti, sconfitte e gioie. Dove il lieto fine non è mai scontato e va conquistato fino all’ultimo canestro.

Gli alunni di Pedaso , accompagnati dal vice sindaco Carlo Maria Bruti e dall’assessore alle scuole e politiche sociali Mariagrazia D’Angelo, sono stati accolti a sorpresa in sala dallo stesso Simone Riccioni, che ha salutato i presenti introducendo i temi principali della sua ultima fatica cinematografica. “È stata davvero una bella esperienza – hanno commentato -. Nello sforzo organizzativo di non poco conto per permettere ai ragazzi di presenziare qui oggi, siamo stati gratificati dal grande apprezzamento degli alunni e dei docenti. C’è grande bisogno oggi di una cinematografia ispirata e edificante, che sia in grado non solo di intrattenere ma anche di trasmettere un messaggio positivo, di fiducia, che comunichi i valori fondamentali che oggi tendono ad essere messi troppo in disparte. Il film di Simone raggiunge questo scopo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X