fbpx
facebook twitter rss

Abbandono dei rifiuti, tolleranza zero: segnalati 15 trasgressori

FERMO - Primo bilancio dell’attività delle guardie zoofile. Durante i primi 15 giorni di servizio i volontari della Lida (servizio di vigilanza zoofila ambientale) hanno svolto più di 7 servizi, dei quali 4 sulle vie pubbliche con cui hanno verificato e accertato conferimenti errati dei rifiuti
Print Friendly, PDF & Email

Controlli e prime segnalazioni da parte delle guardie zoofile per contrastare e combattere l’abbandono indiscriminato dei rifiuti.
Durante i primi 15 giorni di servizio i volontari della Lida (servizio di vigilanza zoofila ambientale), che svolgono il servizio sulla base della convenzione sottoscritta con Comune di Fermo, Polizia Municipale e FermoAsite, hanno svolto più di 7 servizi, dei quali 4 sulle vie pubbliche con cui hanno verificato e accertato conferimenti errati dei rifiuti, sacchi di immondizia ritrovati abbandonati in prossimità di cassonetti e/o isole ecologiche. Una quindicina circa i trasgressori segnalati alla Polizia Municipale.

Guardie zoofile che hanno proceduto anche a segnalare i siti dove sono stati rinvenuti rifiuti abbandonati o conferiti in modo del tutto sbagliato come frigoriferi, biciclette, parti di cucine, gomma, plastica, collanti, cartongesso ecc, ritrovati in particolare a Lido Tre Archi (in prossimità del ponte del fiume Tenna e sotto il ponte che collega la strada con Porto Sant’Elpidio), in via Pietro Nenni, in via Falcone ed in via Pompeiana, senza contare le segnalazioni di abbandoni lungo Tenna in fase di individuazione e gestione.

“Come avevamo annunciato, i controlli per contrastare l’abbandono illecito dei rifiuti ed il turismo dei rifiuti provenienti anche da Comuni limitrofi sono iniziati – ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro. Abbiamo sempre chiesto, facendo la nostra parte, la collaborazione dei cittadini e ci siamo sempre appellati al loro senso civico, abbiamo accompagnato i residenti al cambiamento in modo graduale con incontri, campagne informative e con l’azione degli ecovolontari, ma poi, come nel caso di Tre Archi, i furbetti si lamentano a dispetto di chi si attiene alle regole. La nostra azione di controllo e segnalazione proseguirà nell’ottica di migliorare il servizio che già conta ottimi risultati”.

“Da un lato il contrasto ai conferimenti illeciti, dall’altro la nostra azione amministrativa si sta concentrando per ottimizzare al meglio il servizio di raccolta dei rifiuti con i nuovi sistemi che stanno portando i frutti sperati – ha aggiunto l’assessore all’ambiente Alessandro Ciarrocchi – soprattutto nelle aree dove i cittadini si dimostrano collaborativi. Il miglior esempio al momento è a S. Caterina dove i residenti stanno dimostrando di poter rendere al meglio il nuovo sistema di isole informatizzate ma al contempo riescono anche a collaborare per il miglioramento del servizio. Infatti proprio grazie ad alcune loro giuste segnalazioni l’azienda Asite attiverà un apposito servizio a partire dal mese di ottobre per la raccolta del verde proveniente dai giardini”.

Per segnalare conferimenti illeciti, oltre alla Polizia Municipale, al Servizio Ambiente del Comune e all’Asite è possibile contattare la L.I.D.A (guardie zoofile) ai numeri: 0734.992956 – 346. 6951192 – 348. 2518751 – [email protected]


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X