fbpx
facebook twitter rss

Neonato rischia di soffocare,
salvato dalla Croce azzurra

MONTE URANO - Ricevuta la richiesta di soccorso, i militi della pubblica assistenza di Sant'Elpidio a Mare-Monte Urano si sono precipitati sul posto e hanno praticato le manovre di disostruzione delle vie aeree al piccolo che, tornato a respirare, è stato accompagnato al pronto soccorso per accertamenti
Print Friendly, PDF & Email

Solo la tempestività e la professionalità dei militi della Croce azzurra di Sant’Elpidio, ieri sera, hanno evitato la tragedia con un neonato di soli 13 giorni che ha rischiato di soffocare per un rigurgito. Erano circa le 20 quando al 118 è arrivata una richiesta di soccorso da una famiglia di Monte Urano in preda alla disperazione. Genitori in panico per il loro piccolo che aveva smesso di respirare a causa di un rigurgito. I sanitari sono saltati a bordo dell’ambulanza e, a sirene spiegate, sono arrivati nell’appartamento di Monte Urano da cui era partito l’sos e, dopo aver praticato le manovre di disostruzione delle vie aeree per i neonati, hanno riportato il piccolo a respirare. Il piccolo è stato così trasportato al pronto soccorso per accertamento. Ma le sue condizioni, dopo l’intervento provvidenziale della Croce azzurra di Sant’Elpidio a Mare-Monte Urano, non sembrano fortunatamente gravi. Il neonato è stato comunque tenuto in osservazione dal personale medico del Murri. Un incidente che poteva trasformarsi in tragedia ma che, fortunatamente, grazie ai sanitari elpidiensi, si è concluso solo con un grande spavento per quella famiglia di Monte Urano.

g.f.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X