fbpx
facebook twitter rss

Agroalimentare, Accordo d’Area, Contratto di Fiume i temi della Biodomenica firmata AIAB (FOTO)

ALTIDONA - A fine convegno la cantina Colle Vite è stata insignita del premio per la partecipazione al concorso Biowine 2017 che non aveva potuto ritirare la scorsa estate. Premiato anche il concorso per le scuole "La tua immagine del biologico"
Print Friendly, PDF & Email

Orgogliosi di essere riusciti a realizzare la Biodomenica ad Altidona, sia con il convegno che con la mostra mercato, perché s’inserisce in un quadro più ampio: quello di un’area vasta in cui l’Amministrazione comunale sta operando attraverso l’Accordo Agroambientale d’Area e i tavoli tematici del Contratto di Fiume relativo al corso dell’Aso“. Così il sindaco Enrico Lanciotti il giorno dopo la Biodomenica svolta nel borgo valdasino come in altri paesi d’Italia, e che è servita “a diffondere il messaggio desiderato. La buona partecipazione di pubblico è segno dell’interesse da parte della popolazione che apprezza la valorizzazione dei prodotti del nostro territorio”. Soddisfazione anche da parte di AIAB Marche che ha scelto per la prima volta il centro storico altidonese, rivelatosi cornice perfetta per l’iniziativa che proponeva un evento nazionale per promuovere il cibo biologico delle aziende associate all’Aiab. Il convegno Biodistretto Il Piceno al teatro comunale, è servito a fare il punto della situazione sul patto fondato nel 2013 da 18 comuni a cavallo fra le province di Ascoli Piceno e Fermo. Erano presenti vari sindaci della Valdaso, tra cui Giuseppe Taffetani (Lapedona), Massimiliano Splendiani (Moresco), Ercole D’Ercoli (Campofilone). Dopo il saluti del sindaco Enrico Lanciotti e della Presidente della Provincia Moira Canigola sono intervenuti Enzo Malavolta, Presidente AIAB Marche; Roberto De Angelis, sindaco di Cossignano; Vincenzo Vizioli, presidente AIAB Nazionale; Giuliana Porrà, vicesindaco di Altidona; Giorgio Murri, agronomo.

Al termine del dibattito la cantina Colle Vite è stata insignita del premio per la partecipazione al concorso Biowine 2017 che non aveva potuto ritirare la scorsa estate. Premiato anche il concorso per le scuole “La tua immagine del biologico“. Ampia partecipazione agli stand gastronomici a partire dall’ora di pranzo e tutto esaurito per i tavoli allestiti nella piazza principale dalla Pro Loco di Altidona che si è occupata della logistica e della realizzazione del menu con prodotti esclusivamente biologici. Soddisfatte anche le aziende espositrici associate all’AIAB che per l’occasione hanno terminato i prodotti. Molto partecipati anche i laboratori per bambini durante il pomeriggio, da quello del pane con pasta madre di Emanuele Michilli, a quello dei colori bio, dal laboratorio dei fischietti e della terracotta, alla lavanda nella splendida location di una delle tante terrazze che si affaccia sulla valle dell’Aso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X