fbpx
facebook twitter rss

Torna “Puliamo in Mondo”:
scuole, Legambiente e Comune
al lavoro fianco a fianco

PORTO SAN GIORGIO - Il programma della giornata di domani, martedì 3 ottobre, prevede dalle 9.30 alle 13 interventi di pulizia in piazza Alighieri (due classi della scuola Borgo Rosselli), piazza Gasilini (tre classi della De Amicis), piazza del Marinaio e lungomare Gramsci Sud (una classe delle Canossiane), lungomare centro (materna San Gaetano) e piazza Torino (due classi della Petetti)
Print Friendly, PDF & Email

Massimo Silvestrini

L’assessorato all’Ambiente, in collaborazione col circolo del Fermano Legambiente “TerraMare”, organizza “Puliamo il mondo”. “La manifestazione – fanno sapere dal Comune – è conosciuta a livello internazionale col nome di “Clean up the world”, una delle maggiori campagne di volontariato. Con questa iniziativa vengono liberati dai rifiuti e dall’incuria parchi, giardini, strade, piazze. fiumi e spiagge di centinaia di città.
Nella giornata odierna è avvenuto un incontro tra i rappresentanti del’assessorato all’Ambiente con le classi delle scuole partecipanti per la divulgazione delle finalità del progetto e la consegna dei kit (casacche, cappellini, guanti e materiale informativo).
Il programma della giornata di domani, martedì 3 ottobre, prevede dalle 9.30 alle 13 interventi di pulizia in piazza Alighieri (due classi della scuola Borgo Rosselli), piazza Gasilini (tre classi della De Amicis), piazza del Marinaio e lungomare Gramsci Sud (una classe delle Canossiane), lungomare centro (materna San Gaetano) e piazza Torino (due classi della Petetti).
Il sindaco Nicola Loira, l’assessore all’Ambiente Massimo Silvestrini ed il rappresentante di Legambiente Andrea Bagalini interverrano durante la manifestazione per salutare i partecipanti. Personale della San Giorgio Distribuzione Servizi procederà poi alla raccolta dei sacchi dei rifiuti differenziati.
“Il Comune rinnova il sostegno alla lodevole iniziativa – spiega Silvestrini – . La distribuzione dei kit è avvenuta soltanto oggi per via dello sciopero che ha riguardato una delle ditte impegnate nel recapito del materiale, giunto a destinazione in ritardo rispetto ai tempi previsti dell’iniziativa, tenutasi in altre sedi nel mese di settembre. Ringraziamo Legambiente per la disponibilità, la quale si è anche scusata per il disguido”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X