fbpx
facebook twitter rss

Fermana, domani primo impegno
infrasettimanale contro il Bassano

SERIE C - Due trasferte consecutive ed i gialloblù tornano a giocare al "Recchioni" contro la compagine veneta, formazione mai incrociata in precedenza. Dopo Mestre e Samb ecco la terza gara in casa, fondo di gioco dove gli undici di Destro  hanno vinto entrambe le volte. Si gioca alle ore 15.00
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Settima giornata di serie C (gruppo B). Dopo la battaglia e il punto conquistato sul sintetico di Teramo, si gioca il primo turno infrasettimanale previsto in calendario (il prossimo sarà l’8 novembre) dopo il derby recuperato con la Samb.

Calcio d’inizio alle 15.00, perché la società veneta non ha accettato il posticipo serale ma neanche quello pomeridiano alle 18.30 e c’è stato uno slittamento di soli 30 minuti per la concomitanza con l’uscita dalle scuole che circondano lo stadio di Fermo.

Classifica alla vigilia della 7° giornata. Sei quadre hanno una partita in meno

Il Bassano è terzo in classifica a 13 punti, frutto di due vittorie in casa (2-1 sul Ravenna e 1-0 contro Albinoleffe), due fuori (0-3 a Santarcangelo e 1-2 a Bolzano) e un solo pareggio interno col Pordenone (2-2); una sola sconfitta ad inizio campionato a Fano (1-0). Ha messo a segno 10 gol, come la Fermana, e ne ha subito uno in più, 5.

La società giallorossa, fondata nel 1920 come i canarini, è una società per azioni partecipata dalla Diesel Spa, multinazionale vicentina della moda. Nessun precedente storico tra le due squadre.

Nello score della Fermana 3 vittorie consecutive (due in casa e una fuori), una sola sconfitta lontano dal Recchioni e due pareggi esterni.

Quindi due formazioni speculari come rendimento, anche i giallorossi hanno due cannonieri (Diop e Laurenti) già con diversi gol all’attivo, 3 esattamente, la Fermana risponde con Lupoli (4) e Sansovini (3).

Oggi Flavio Destro deve rinunciare ancora agli infortunati D’Angelo e Ferrante. Sulla probabile formazione è difficile fare previsioni, c’è un continuo turnover a centrocampo, dove il tecnico utilizza da alcune settimane diverse soluzioni e forse punta a far giocare quasi tutti per tenere più uomini sulla corda. A Teramo si è rivista dall’inizio la coppia Grieco-Misin mentre Urbinati e Petrucci sono presense fisse nel 4-4-2.

La difesa è l’unico reparto che sembra aver trovato un assetto stabile, peraltro con 4 gol al passivo quella canarina è la terza difesa meno perforata del girone dopo la retroguardia della sorprendente neo capolista Renate (1 solo gol subito) e del Vicenza (2 gol incassati).

Il match di domani sarà ben diverso da quello giocato a Piano D’Accio, su un sintetico duro che rendeva difficile il controllo di palla e che ha contribuito ai frequenti errori da ambo le parti, e contro una squadra con la quale era necessario mettere lo scontro sul piano fisico. Col Bassano probabilmente si tornerà a giocare a calcio, forse come lo è stato contro il Mestre, quindi l’approccio dovrà essere nuovamente diverso.

24 I CONVOCATI – Gli stessi di Teramo tranne Mane che esce di novo probabilmente per scelta tecnica come le altre volte, ed entra Equizi.

Portieri: Ginestra, ValentiniDifensori: Benassi, Clemente, Comotto, Equizi, Gennari, SperottoCentrocampisti: Acunzo, Ciarmela, Doninelli, Forò, Franchini, Gasperi, Grieco, Iotti, King, Misin, Urbinati; Attaccanti: Cremona, Da Silva, Lupoli, Maurizi, Petrucci, Sansovini.

TERNA ARBITRALE – Tre precdenti, tutti in D, con Nicola De Tullio di Bari che ha arbitrato tre anni fa un derby Fermana-Samb (1-2) concedendo due rigori, uno per parte (trasformati da capitan Cusaro e da Tozzi Borsoi) e l’anno prima un Fermana-Angolana (2-1) difficilmente dimenticabile perché Paris mise nel sette una incredibile punizione, pesantissima per la salvezza, poi fece il giro del campo sbandierando la maglia; infine nel girone di andata ad Agnone dove finì 1-1.  Assistenti pugliesi: Paolo Laudato di Taranto e Pierluigi De Chirico di Barletta.

Paolo Bartolomei

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X