fbpx
facebook twitter rss

La promozione del Fermano
e della sua città capoluogo
passano dal nord-est

FERMO - Il comune di Fermo ha realizzato, in collaborazione con Tipicità e con la città di Ancona, una serata promozionale denominata “Le Marche si tuffano in Adriatico” ambientata nell’area fieristica di Isola della Scala, in Provincia di Verona, nell’ambito di Risitaly
Print Friendly, PDF & Email

Il Comune di Fermo

“Da sempre il Veneto e, più in generale, il nord est d’Italia – precisano dal comune di Fermo – si configura come bacino d’utenza particolarmente sensibile alle proposte turistiche della nostra regione.
Per accrescere ancor più questa propensione nei confronti delle nostre località, il Comune di Fermo ha realizzato, in collaborazione con Tipicità e con la città di Ancona, una serata promozionale denominata “Le Marche si tuffano in Adriatico” ambientata nell’area fieristica di Isola della Scala, in Provincia di Verona, nell’ambito di Risitaly, una manifestazione capace di attrarre, nei venti giorni di apertura, ben 500.000 visitatori”.
“Una nuova, importante tappa nel percorso di promozione del territorio che anche attraverso Tipicità la città sta portando avanti – ha dichiarato su questa nuova iniziativa il sindaco di Fermo Paolo Calcinaro – un percorso che, tramite quanto di buono e di bello Fermo ed il Fermano sanno produrre e realizzare, vuole presentare il nostro territorio e suscitare quella naturale curiosità per poterlo scoprire e conoscere sempre più”.
Al centro della serata allestita in terra veneta per promuovere le molteplici attrattive di Fermo e del Fermano, è stata proposta un’invitante degustazione di piatti della nostra cucina marinara, approntata dalla professionista Carla Graziani, chef-patronne del ristorante “La pergola rossa” di Pedaso, supportata dagli allievi dell’Istituto alberghiero “E. Tarantelli” di Sant’Elpidio a Mare. Le deliziose specialità dell’Adriatico sono state abbinate ai vini dell’Azienda Poderi dei Colli di Montalto Marche, particolarmente apprezzati dagli illustri commensali, tra i quali: rappresentanti della stampa, autorità, imprenditori e membri di alcune confraternite venete che frequentano assiduamente Tipicità”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X