fbpx
facebook twitter rss

Fermana, Conti ed Andreatini
in vista della Triestina

SERIE C - Lunedì sera è in programma la sfida esterna presso lo stadio "Nereo Rocco". Per i dirigenti gialloblù è vietato abbassare la guardia
Print Friendly, PDF & Email

Il direttore dell’area tecnica, Massimo Andreatini

FERMO – “La Triestina è una squadra forte, costruita per stare in alto. Non sta attraversando un buon periodo però sono certo che i loro valori prima o poi verranno fuori nel corso della stagione – il commento del direttore generale Fabio Massimo Conti in vista della gara di lunedì -. Noi dobbiamo fare la nostra partita come abbiamo fatto sempre, da inizio campionato; la stessa determinazione dovrà essere impiegata anche nel posticipo di lunedì, cercando di far valere le nostre qualità e caratteristiche, sempre nel rispetto dell’avversario. Gli alabardati hanno una tifoseria importante, con una media di 4000 spettatori a gara: un dato che facilita i padroni di casa quando concentrano il proprio gioco nella porzione di stadio a loro riservata. Noi, dalla nostra, dobbiamo pensare a noi stessi e non farci prendere dal timore, facendo valere le nostre peculiarità. I biancorossi hanno dei giocatori importanti a livello di nomi e di curricula come Arma, Pozzebon, Porcari che possono dire la loro sugli episodi e con una singola giocata risolvere la partita. Dobbiamo stare attenti perché non sarà una sfida per nulla facile e dovremo fare in modo che nei singoli episodi la nostra forza di volontà, il nostro spirito di gruppo e la nostra voglia di far bene in questo campionato vengano premiate e messe in mostra. Siamo pronti ad affrontare questa gara, con il giusto atteggiamento messo in campo contro il Bassano, contro il Santarcangelo, contro il Mestre e contro la Sambenedettese. Andremo a Trieste con questa voglia e con questa determinazione e sono certo faremo una grande partita.

Alle esternazioni di Conti si uniscono quelle del responsabile dell’area tecnica, Massimo Andreatini. 

“Sarà una gara da prendere con il giusto piglio perché andremo ad incontrare una delle squadre più forti del campionato che è partita con delle difficoltà. Noi andremo lì per fare la nostra gara con le nostre armi e cercare di mettere in rilievo i loro difetti che fino a quest’oggi sono venuti fuori perché se sono in quella posizione di classifica qualche problema l’hanno avuto anche loro. La nostra squadra è carica, deve cercare di andare a riprendersi quel che ha lasciato sul campo mercoledì. Sappiamo di trovare a Trieste un ambiente abbastanza caldo ma siamo pronti ad affrontare questo tipo di gare”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X