facebook twitter rss

Teatro dell’Aquila, superati 500 abbonamenti per la stagione di prosa, Trasatti: “Record”

FERMO - L’Assessore Trasatti: “Un record in 20 anni dalla riapertura". Il numero più alto registrato in questi venti anni dalla riapertura del Massimo ferman
Print Friendly, PDF & Email

Superata quota 500. Ed il numero tende ancora a crescere. A pochi giorni dalla presentazione della stagione di prosa del Teatro dell’Aquila di Fermo, la sottoscrizione degli abbonamenti fra rinnovi e nuovi, ha superato le 500 adesioni, il numero più alto registrato in questi venti anni dalla riapertura del Massimo fermano.

“Sono stati i fermani e non solo, che ringrazio, con questo record, a tributare i migliori festeggiamenti al nostro teatro – ha detto il vice Sindaco e Assessore alla Cultura Francesco Trasatti – una delle più concrete e affettuose dimostrazioni di attaccamento alla cultura ed al teatro della propria città, su cui abbiamo lavorato molto anche per questa stagione facendo della qualità delle sue proposte la principale peculiarità. A fronte di questo successo – ha aggiunto – annuncio sin da ora che per la stagione 2018-2019 tutti gli spettacoli avranno la doppia rappresentazione proprio per dare maggiore possibilità a tutti di vedere i titoli che verranno proposti”.

Dal 25 settembre fino a questi giorni lunghe file si sono formate al botteghino del teatro in via Mazzini con persone in attesa sin dal mattino presto per rinnovare gli abbonamenti con conferma del posto o con il cambio o per sottoscriverne di nuovi. Botteghino nel quale da mercoledì 11 ottobre saranno in vendita i biglietti per tutti i i 9 spettacoli in cartellone.

E per una stagione di prosa che segna già numeri importanti in attesa del primo spettacolo (il 17 novembre), da lunedì 9 ottobre il palcoscenico del Teatro dell’Aquila comincerà ad animarsi di maestranze, tecnici luci e audio, scenografi per l’allestimento dell’opera che aprirà la stagione lirica “L’Elisir D’Amore” di Gaetano Donizetti (coproduzione della Rete Lirica delle Marche), per la regia di Saverio Marconi, ripresa da Fabrizio Angelini.

“Anche l’anteprima per le scuole sta andando molto bene sono stati già venduti fino ad ora 450 biglietti – ha proseguito l’assessore – segno dell’apprezzamento da parte di famiglie e alunni per l’opera lirica e per il nostro progetto di formazione ed educazione dei giovani a questo tipo di arte, grazie anche alla preziosa e qualificata collaborazione della soprano fermana Stefania Donzelli”.

La parte del leone la fanno, come consuetudine, le scuole di Fermo, ma l’iniziativa è aperta a tutti gli istituti scolastici e ed alle famiglie dell’intero territorio provinciale che avranno tempo fino al prossimo 19 ottobre (giorno dell’anteprima) per prenotarsi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X