facebook twitter rss

Fermana e Triestina,
così lontane, così vicine

SERIE C - Le due squadre hanno molti tesserati in comune nella loro storia, mentre il nome di Nereo Rocco, cui è dedicato il moderno stadio di Trieste dove giocheranno stasera i canarini, fa venire in mente quello del fermano Matè che assieme a Rocco è stato a lungo giocatore e allenatore in Serie A
Print Friendly, PDF & Email

Nereo Rocco, a destra, con Elvio Matè

FERMO – Elvio Matè è il fermano più famoso nel mondo del calcio. Dopo le giovanili e pochi campionati con la squadra gialloblù, colleziona tante presenze in Serie A col Padova. Appende le scarpette al chiodo e comincia la carriera di allenatore come secondo di Nereo Rocco, considerato all’epoca uno dei migliori interpreti del “catenaccio”.

Rocco è nato a Trieste nel 1912, Rok è il cognome originario (il padre è austro-sloveno), italianizzato in Rocco dal regime fascista. Dopo aver giocato e allenato a Trieste, Rocco è chiamato a Padova dove gioca Matè. La squadra biancoscudata milita nei bassifondi della Serie B ma l’allenatore triestino la riporta subito in A.

Poco dopo, nel 1957/58, con Rocco e Matè in panchina, il Padova ottiene uno storico terzo posto dietro a Juventus e Fiorentina, il miglior piazzamento della sua storia. Nereo Rocco sconta una lunga squalifica e Matè per 22 giornate è l’allenatore titolare del Padova.

Rocco se ne va da Padova (conquisterà una Coppa dei Campioni con il Milan) e Matè diventa tecnico delle giovanili, poi allenatore della prima squadra patavina più volte fino al 1972. 
A Nereo Rocco (che muore nel 1979 quando Matè era tornato a Fermo ad allenare le giovanili della Fermana) è intitolato il nuovo stadio di Trieste, dove stasera giocherà la Fermana, nonché la strada dove si trova lo stadio di Padova.

Conca pochi anni prima di andare alla Fermana

EX ALLENATORI O GIOCATORI DI FERMANA E TRIESTINA – Hanno giocato con entrambe le squadre: oltre agli attuali Pierpaolo Boccanera e Filippo Forò, di cui abbiamo già parlato, anche il centrocampista di pochi anni fa Andrea Cossu.

Andando a ritroso negli anni duemila troviamo Carlo Mammarella e Aldo Perricone; quindi negli anni ’90 Giovanni Tiberi ma soprattutto due giocatori indimenticabili come Bruno Conca e Umberto Marino (entrambi con la Triestina sia in C che in B).

Spingendoci fino agli anni ’70 troviamo Andrea Truant (anche triestino di nascita), infine facendo un salto molto indietro fino gli anni ’30 troviamo Giuseppe Coverlizza e Aldo Stradiot.

Ex allenatori della Fermana che hanno giocato o allenato a Trieste: di recente Lorenzo Scarafoni, mentre negli anni ’70 Mario Tortul e Guido Testolina.

La Fermana ha annoverato tra le sue fila anche due triestini però mai tesserati con gli alabardati: l’allenatore Ettore Trevisan (1977/78, esonerato da Fermo dopo sole 11 giornate) e ancor prima il giovane portiere Nereo Lapaine (1955/56).

Paolo Bartolomei

Stadio Nereo Rocco, inaugurato nel 1992


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X